Press "Enter" to skip to content

Mese: maggio 2011

Prossimo colpo: il referendum

Molti avranno ricevuti questo messaggio sul referendum che in fondo dice:

…RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM… perchè il Governo non farà passare gli spot ne’ in Rai ne’ a Mediaset.

Un ora fa su radio rai3 hanno letto la consueta informazione del governo su quando, come, cosa si vota il 12/13 giugno. Alla tivu com’è la situazione?

1 commento

Ci mancavano i cetrioli killer

Dopo la peste suina finalmente qualcosa di serio, un batterio della specie Escherichia coli, HUSEC41.

E’ una batosta di 7 milioni di €/giorno per gli producenti spagnoli che dopo un primo ritrovamento su cetrioli ad Amburgo non vendono più nulla in Germania, anche se non è per niente chiaro da dove spunta il batterio davvero. 30 casi (13 gravi) anche in Svezia, in tutto per ora mille infezioni con 300 casi gravi (Sindrome emolitico-uremica) e 14 morti. E’ resistente a molti antibiotici, anche se la questo tipo di cura nelle infezioni di EHEC è già problematica di sé. Domani si riparlerà di Fukushima? Ormai siamo circondati, moriremo tutti (quando è tempo).

3 commenti

Infografica

“Se lasciaste le corna alle mucche le vostre intolleranze alimentari diminuirebbero di molto.” dice il bisonte.

Commenti chiusi

Cos’è o era questo?


Trovato qui in terra anni fa – diametro circa 5cm – è un oggetto che cerca spiegazione, da tanto.

9 commenti

L’ulivo grosso

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oggi il contadino ha finalmente trovato il tempo di montare i clip girati un mese fa durante la potatura di uno dei alberi più grandi.

PS: Di questo cultivar c’era solo questo qui anni fa (adesso ne ha innestato una trentina), e il contadino non ne sa il nome, se qualcuno lo riconosce…
Assomiglia al leccino in quanto non butta polloni, resiste al freddo (ha sopravvissuto la gelata del ’85) e non prende la rogna; è più vigoroso, foglie più lunghe con olive che tendono al rosso (foto qui in fondo).

3 commenti

Altro

Sculture di ferro

Colori della vita

Tutte i giorni il contadino vede la ghiandaia scappare, oggi finalmente l’ha presa.

Commenti chiusi

Minaccia e sollievo

L’assenza delle piogge significa pochissimo fieno per l’inverno ma anche niente pascolo d’estate, cioè altro fieno. Il contadino ieri ha fissato 20 rotoli di terzo taglio dell’anno scorso e si sente molto meglio adesso. Finché c’è acqua nel pozzo.

9 commenti

Dubai, Spagna e Cina

Intere città fantasme pure in Cina.

Commenti chiusi

Grimsvotn

Il contadino ha un debole per questi vulcani – da lontano pero.

Commenti chiusi

Avanti il terzo

Dopo la Germania anche la Svizzera esce dalla tecnologia irresponsabile, salvo approvazione del parlamento. Con il tempismo consueto suo: nel 2034. Che sono circa dieci anni troppo in là, tenere in vita le centrali per 50 anni non è responsabile, appunto.

Commenti chiusi

Domanda al ornithologo

Prima di morire il contadino vorrebbe conoscere più uccelli per nome (oltre polli, poiane, rondine e tortore).
Come si chiama questo qui? Canta molto allegramente.

12 commenti

Fukushima tutto a posto nessun pericolo

La radiazione nel dry well (il containment) del primo reattore è quadruplicato ultimamente e arriva adesso a 200 SV (il corium – la lava radioattiva che una volta era il nocciolo – che ha sfondato il reattore e sta sul cemento adesso? Speriamo che è solo il contatore che è impazzito.); i genitori di Fukushima chiedono che quel limite di 20mSv verrà revisionato (a 1mSv) ma il governo dice che s’impegna al massimo da sempre per la sicurezza; altre 250m³ di acqua radioattiva (dal reattore 3) nel mare ma chissenefrega anzi un problema in meno visto che il deposito dove stanno pompando altro acqua oggi o domani sarà pieno; ancora non sanno esattamente quale sistema di raffredamente di emergenza è stato spento e/o riattivato subito dopo il terremoto. A già: sì, ammettono che tutti tre noccioli sono fusi completamente, che sorpresona, chi l’avrebbe mai detto. Probabilmente era voluto questo ritardo per evitare il panico e un esodo di massa a Tokyo:

“Now people are used to the situation. Nothing is resolved, but normal business has resumed in places like Tokyo,” said Koichi Nakano, a political science professor at Tokyo’s Sophia University.

[“Adesso la gente è abituato alla situazione. Niente è risolto, però la vita normale ha ripresa.”

Oggi dovrebbero dirci quanta radioattività esattamente viene rilasciato per ora: sono volati sopra e stanno costruendo un supporto per la vasca nel reattore 4 che contiene qualche carica di combustibile esausto e sta per venire giù.

6 commenti

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi