Press "Enter" to skip to content

Minaccia e sollievo

L’assenza delle piogge significa pochissimo fieno per l’inverno ma anche niente pascolo d’estate, cioè altro fieno. Il contadino ieri ha fissato 20 rotoli di terzo taglio dell’anno scorso e si sente molto meglio adesso. Finché c’è acqua nel pozzo.

9 commenti

  1. Uguccione da Lorenzana 27 maggio 2011

    stasera dà una passata

  2. Geppetto 27 maggio 2011

    C’e’ molta differenza qualitativa tra i tagli?

    Cosa vuol dire “fissato” 20 rotoli di terzo taglio?

    Perche’ rotoli? Non hai una macchina che fa i rotoli se non sbaglio.

  3. ste 27 maggio 2011

    La passata è passata, aria fresca e 6 gocce nella polvere.

    Il primo taglio contiene tutte le erbe, dal secondo in poi c’è solo erba medica. Il terzo (e quattro) taglio è più fine quindi migliori, ma importante è come sono stati fatti. Ho la pressa che fa le presse quadrate piccole, ma adesso tutti fanno le rotoballe quindi è difficile di trovare presse.

  4. Geppetto 28 maggio 2011

    Ma per fare il contadino ci vuole una laurea e di piu’: Medicago sativa
    Grazie 🙂

  5. medo 29 maggio 2011

    Il fenomeno la Niña ha con-causato le maggiori carestie della storia. Dalle parti dell’Europa, attualmente a questo fenomeno si aggiunge l’interruzione parziale, causata da flussi di acqua gelida da disgelo artico, della gulf stream che riscalda le coste europee atlantiche… E le Alpi diventano secche e tutta l’Europa è un po’ più secca.
    La carestia di Chalisa, India 1783-1784, vide morire 45 000 000 di persone. Anche le cattive pratiche danno una mano a fare una brutta fine, ma l’India non è mai stata la patria delle monoculture e le “cattive pratiche” locali sono relative.
    Preghiamo. La siccità da questa parte delle Alpi, in Francia, quest’anno fa paura.

  6. Geppetto 29 maggio 2011

    Non corrisponde a questo grafico che e’ errato oppure si sono affrettati a riempire il buco, magari con parti plurigemellari.

    Un mesetto fa un esimio professore affermò che in Irlanda a metà ottocento 1/3 peri’ ed 1/3 emigrò. Oggi scopro che questo grafico, se non e’ errato, dimezza la crisi: 1/6 peri’ e 1/6 emigro’.

    Sembra di essere al lotto.

  7. ini 30 maggio 2011

    Stando alle previsioni questa settimana e la successiva dovremmo avere un po’ di sollievo, lo spero, perche’ la terra e’ davvero secca. L’ultimo temporale di giovedi’ ha migliorato la situazione in superficie ma non basta a far germinare gli amaranthus caudatus che ho seminato questo maggio 🙁
    Avrei dovuto seminare prima (meta’ marzo / inizio aprile) il grosso del raccolto come ho fatto per l’appezzamento di prova 🙁

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi