Press "Enter" to skip to content

Mese: maggio 2011

In siccità veritas

Quasi tutto l’Europa centrale soffre sotto una primavera troppa estiva. Il contadino ha appena letto che in Germania annaffiano l’orzo da birra – necessario perché è già venduto su contratto e se i contadini non raggiungono le quantità fissate debbono pagare la convenzionale o comprare altro orzo.

Come è assurdo il mondo, annaffiare orzo per birra…

Commenti chiusi

Ogni primavera un vulcano

In Islanda si sveglia Grimsvötn.

Commenti chiusi

Democracia Real Ya!

Dal manifesto (tradotto malino sembra) della protesta spagnola – che è solo l’avanguardia:

Somos personas normales y corrientes. Somos como tú: gente que se levanta por las mañanas para estudiar, para trabajar o para buscar trabajo, gente que tiene familia y amigos. Gente que trabaja duro todos los días para vivir y dar un futuro mejor a los que nos rodean.

Unos nos consideramos más progresistas, otros más conservadores. Unos creyentes, otros no. Unos tenemos ideologías bien definidas, otros nos consideramos apolíticos… Pero todos estamos preocupados e indignados por el panorama político, económico y social que vemos a nuestro alrededor. Por la corrupción de los políticos, empresarios, banqueros… Por la indefensión del ciudadano de a pie.

Esta situación nos hace daño a todos diariamente. Pero si todos nos unimos, podemos cambiarla. Es hora de ponerse en movimiento, hora de construir entre todos una sociedad mejor.

5 commenti

Finita l’era dei giganti

Visto i fatti adesso anche il governo cinese capisce l’errore:

La diga delle Tre gole sta avendo un impatto ambientale devastante sulla valle del fiume Yangtze. Non è una novità. Per anni esperti, associazioni ambientaliste, scienziati di fama internazionale hanno ammonito la Cina sulla rischiosità del progetto che ha portato alla realizzazione dell’impianto idroelettrico più grande del mondo. Ma ora, proprio mentre Pechino si trova a fronteggiare una delle peggiori siccità degli ultimi anni, ad ammetterlo è lo stesso Governo cinese.

I grandi impianti andavano bene fino a una certa grandezza, e nel secolo passato. Adesso abbiamo bisogno di una rete intelligente di piccole-medie centrali, fabbriche, città; i colossi moriranno.

Commenti chiusi

Rock rurale

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Bravissimi i ragazzi del ’81

3 commenti

Riunione di mattina

Per chi va a letto tardi o si alza presto: In questi giorni alle cinque e mezzo verso est c’è una riunione (il cielo nero è solo a scopo illustrativi)

Commenti chiusi

Apple è una religione?


C’era da sempre questo sospetto, adesso ecco la conferma scientifica: vedere un coso bianco con una mela morsicata stimola le stesse regioni nel cervello come vedere un simbolo religioso – nei fedeli.

Altrimenti non si spiega come uno compra i prodotti informatici più chiusi e meno liberi e più cari esistenti.

Commenti chiusi

Bosco vietato a preti

… che guidano scolaresche senza essere accompagnato da un genitore…

Adesso il danno per la chiesa cattolica è impossibile di contenere ed è giusto, in quanto ha coperto per decenni gli abusi. A Mariazell un proprietario di un pezzo di bosco attraversato da un sentiero di pellegrinaggio vuole vietare l’accesso di preti non accompagnati: Kinderschutzgebiet (zona di protezione per bambini)

8 commenti

Angurie bombe


Un saluto dall’agricoltura chimica: In Cina esplodono i cocomeri, imbottiti di acceleratori di crescita.

4 commenti

Triplo meltdown e nessuna notizia

Colpisce un po’ il fatto che non si trova notizia fuori dai pochi blog del fatto che adesso è venuto fuori che a Fukushima il primo nocciolo s’è fuso completamente nella prima giornata dopo il terremoto (2800°C), gli altri due molto probabilmente hanno fatto lo stesso fine: forato l’acciaio del reattore adesso il corium si trova forse dentro, forse mezzo fuori, ma comunque questi containment hanno falliti tutti tre il loro obiettivo di trattenere la radioattività: forati anche loro, a certi punti radiazione di 2Sv/h che significa impossibilità di avvicinarsi. Le foglie di tè a 250km contengono troppo cesio (e quindi ancora altri risarcimenti da parte della Tepco fallito sostenuto dallo stato), l’acqua nelle falde non si sa ma deve essere fuori ogni limite.

Preoccupa che ricominciano di aggiugnere boro al acqua di raffredamento con i quali annaffiano la ex-centrale: significa che temono una ulteriore riaccensione della fissione nucleare che produrra ulteriore energia termica con effetti imprevedibile. Inoltre sembra che già il terremoto stesso abbia danneggiata il reattore 1, visto che c’erano subito dopo 300mSv/h e hanno interrotto manualmente il raffreddamento di emergenza (c’era scritto di fare così nel manuale).

Annunciano di presentare oggi un nuovo piano per mettere sotto controllo le masse sfusa delle barre bollente.

4 commenti

Palla cinque

Finite le vacanze lampo e la palla (che in realtà ha più la forma di un fungo – deve assolutamente perfezionare la costruzione delle fondamenta) il contadino ha imparato molte cose, per esempio che in Umbria può piovere che è una bellezza mentre qui niente. Gli ulivi li chiamano piantoni ma non sono mica alti, quasi esclusivamente cultivar moraioli. Ha goduto di una ospitalità da favola da parte della famiglia che gestisce agriturismo completamente immerso nella natura che si ricorderà per sempre. Seguirà un post più elaborato che qui c’è da mettere a posto moltissime cose.

2 commenti

Vacanza lampo

Siccome il contadino ha sentito che molti fanno questi fine-settimane di due giorni e volano a Londra, a Parigi, a Budapest anche lui vuole provare questo moda moderna di fuggire dalla propria vita e va in Umbria, a fare una catasta.

5 commenti

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi