Press "Enter" to skip to content

Mese: maggio 2010

Nota di dis-servizio

Visto che piove il contadino entrava nelle viscere di wordpress che gestisce il blog e ha scoperto che sono sparite tutte le iscrizioni alla newsletter settimanale e si sono azzerati le sue impostazioni. Chi desidera deve rifare l’iscrizione. Chiediamo (ma chi sarà mai poi “noi”?) scusa per il disagio tremendo.

Commenti chiusi

La tragedia…

… è che non abbiamo più politici veri, coraggiosi e saggi ma solo servi ignoranti delle lobby delle banche e altro. Se un padre di famiglia ha un mutuo, prende un prestito per andare in vacanze, un altro per comprare la BMW e poi per pagare tutti ‘sti interessi deve aprire un altro prestito ancora sarà difficile che trova una banca disponibile. Se poi questo padre è quasi disoccupato e senza possibilità di aumentare il suo reddito peggio ancora.

Adesso ci dicono che sia salvo e ci vogliamo credere.

Insomma, andate in Grecia in vacanza, opera buona e giusta adesso.

Se la Ue e l’Fmi continuano a trattare il problema della Grecia come un problema di illiquidità anziché di insolvenza, la Grecia è condannata a fare la fine dell’Argentina, dove il tentativo di salvataggio nel 1998 è fallito e il paese ha dovuto dichiarare l’insolvenza dopo quattro anni di caos.

Niente conto “alla romana” che faccia pagare almeno un minimo chi ha prestato soldi alla Grecia per cercare più rendimento e DUNQUE ACCETTANDO UN MAGGIORE RISCHIO.
Banche, assicurazioni investitori e speculatori vari che hanno fatto investimenti maggiormente rischiosi
a) in piena coscienza (anche perchè contavano sul solito ed immancabile bailout)
b) in piena incoscienza, ignoranza e superficialità ma che comunque verranno “graziati” a spese nostre.

IL MORAL HAZARD fa un bel SALTO DIMENSIONALE….
Gli investitori sono diventati intoccabili: non esiste più il concetto di rischio nel prestare soldi a qualcuno che potrebbe anche saltare.
Il rischio dell’investitore (una minoranza) viene socializzato (sulla maggioranza che magari non ha mai visto un bond greco in vita sua…).

Anni fa il contadino sperava che l’idea delle moneta locale si espandesse, ma l’ha fatto solo minimamente in Germania. Adesso avere un secondo sistema monetario locale sarebbe uno scudo. Ma non c’è.

1 commento

1° maggio: Lavoro è soltanto una parola

Per il contadino ha mai esistito come festa diretta, semmai indiretta: ci si pensa e si potano ulivi e ci si governano gli animali e si pianta e zappa come ogni altro giorno compreso la domenica. Il feedreader però sputa questo:

Idleness so called, which does not consist in doing nothing, but in doing a great deal not recognised in the dogmatic formularies of the ruling class, has as good a right to state its position as industry itself.
Robert Louis Stevenson

idleness/industry hanno la loro espressione latino-italiano perfetta: ozio e neg-ozio. Yin e yang. Lavorare come fosse un gioco, un divertimento di sabato sera.

1 commento

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi