Press "Enter" to skip to content

Morire e rinascere (si spera)

Altri anni la terra sotto era coperta di petali, adesso ci sono rametti secchi spezzati mescolati con della segatura dalla motosega…

susino

L’albero ha fatto questa fine per ora, era diventato troppo grande per il posto e per le siccità, ma anche produrre quintali di susine l’anno scorso era esagerato. Ha lasciato uno spazio enorme vuoto e ci mancherà la goia che ha dato solo a vederlo fiorito. Le speranza per il futuro sembrano intatte però:

gemma susino

3 commenti

  1. fabio 2 marzo 2020

    Caspita Ste! non potevi fare dei tagli di ritorno per contenerlo senza quella dannata capitozzatura? con quelle grosse ferite l’hai condannato…amen

  2. ste 2 marzo 2020

    Non penso che c’era altro da fare, ne abbiamo discusso. Metà chioma era completamente secca, quella dalla parte di sud e del ciglione, e l’altra meta molto deperita cib qualche fiore in qua e là. Semmai ributterà da terra, il tempo lo dirà.
    Cmq ha un figlio adulto in valle, e altri piccoli in giro.

  3. fabio 2 marzo 2020

    Capisco…dalle foto e dal commento non si capiva che la situazione era gia’ in parte compromessa…lunga vita ai figli

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi