Press "Enter" to skip to content

Mese: maggio 2017

Acqua acqua

risorse acqua pianeta terra

Leggendo questo sull’uso dell’acqua in montagna al contadino veniva in mente questo immagine molto impressionante qui sopra. Il punto è che sembra esagerato, ma è vero, l’acqua sulla terra se radunato è quello, tutto, quello fossile, il ghiaccio, i mari e fiumi, tutto.

Quest’anno qui l’annata “pluviale” che cominciava Settembre scorso è preoccupante: in pratica ha piovuto tanto presto di autunno e poco o niente d’inverno e pochissimo pure di primavera.

piogge

In pratica mancano circa 240 mm alla media. E non sembra che l’acqua sia vicino e l’estate è in arrivo su una terra secca che sembra già agosto.

Commenti chiusi

Cerchi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Commenti chiusi

La democrazia diretta a volte…

…fa perdere i populisti nettamente.

schermata

Questa volta hanno provato con la solita campagna di paura (naturalmente condita con molte bugie o “fatti alternativi”) di riversare l’uscita (lenta lenta ma sicura) della Svizzera dall’energia nucleare, che per ora fornisce circa 39% della corrente elettrica.

Invece no, la legge va avanti con il consenso della maggioranza (che sono quei 42% che andavano a votare).

L’atomo, che oggi fornisce circa un terzo dell’elettricità consumata in Svizzera, sarà in parte sostituito dalle “nuove” energie rinnovabili quali sole, vento e biomassa. Per operare questa svolta, governo e parlamento puntano anche sull’efficienza energetica e sulla riduzione dei consumi di elettricità ed energia. L’obiettivo è di garantire un approvvigionamento energetico sicuro e diminuire la dipendenza dalle energie fossili importate.

3 commenti

Strilli nel campo

bcsbcs2

Oggi il contadino ha imparato che i giovani daini strillano a bestia anche quando non sono feriti, è un ottimo metodo per spaventare eventuali nemici. Meno optimale è la strategia da parte della mamma di lasciarli (sono sempre gemelli sembra) nel erba alta, perché questo erba alta oggi per la seconda volta era un campo di fieno del contadino, e meno optimale è anche che non si muovono proprio anche se passi a piedi amezzo metro ma solo quando la lama li tocca.

Ai questi due di oggi è andato bene – nessun pezzo di gamba tagliato ma solo uno spavento grande per tutti e quattro (la mamma dalla macchia rispondeva ai strilli con quel abbaio rauco). Non c’è nessun verso di vederli, forse con un drone solo; dopo il primo lo stress con la mano prontissimo a tirare la frizione è micidiale.

[foto di archivio… l’erba era alta il doppio]

5 commenti

Incontro ravvicinato

giove luna

Commenti chiusi

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi