Press "Enter" to skip to content

Il marketing del presidente

Basta una sfogliata dei giornali internazionali e Berlusconi appare per quel che è. Ma Putin questo è un uomo vero, niente donne solo sfide 😉

17 commenti

  1. Albi 15 settembre 2011

    Certo che è un uomo d’azione! Basta chiedere alla Politkovskaja…

  2. Geppetto 15 settembre 2011

    Per Albi: purtroppo anche in famiglia tua, probabilmente, con il 90% di probabilità, siete gente d’azione.

    Avete votato per i partiti responsabili della partecipazione attiva a guerre di aggressione ed al massacro di centinaia di migliaia, e finanziate con le vostre tasse le armi che servono allo scopo.

  3. Albi 15 settembre 2011

    per Geppetto:

    Che è un po’ come dire: se fai una scorreggia sei responsabile del riscaldamento globale.

    La causalità ha numerosissimi livelli…

  4. Geppetto 15 settembre 2011

    Ed ecco come l’umanita’ fa del mondo un mondo di merda.

  5. Laqualunque 15 settembre 2011

    “Certo che è un uomo d’azione! Basta chiedere alla Politkovskaja…”

    sicuramente se ti bevi tutto quello che leggi su Republica e spazzature varie sara casi!

    ne avessimo noi solo la meta di questo Putin,uno che si e mosso subito per salvare il suo paese che stava per essere svenduto a americani e inglesi da quel ubriacone di Elstin(non so se si scrive cosi?)
    andra forse o sicuramente anche lui a puttane ma sembra che nessuno lo sapia solo questo gia fa la grossa diferenza con il nostro puttaniere mafioso non
    parliamo del resto,da noi ogni secondo giorno fanno fuori dei personaggi scomodi e neanche si giriamo
    pero andiamo subbito a vedere la merda altrui senza prove ne fondamento solo perche te l’ha detto republica,e meno male che questa Rusia non e piu
    il CCCP perche quante ne prenderebbe nei denti

  6. Albi 15 settembre 2011

    per laqualunque:

    ahahahahahah! Hai proprio ragione tu! Avercene come putin!
    Ora scusa ma devo andare perchè Repubblica esce fra 10 ore e io devo andare ad assaltare il fattorino diretto in Piemonte, leggere avidamente tutto il giornale di Mauro per formarmi un pensiero personale compiuto, cosa che non riesco a fare autonomamente.

    Ah, grazie anche per aver dimostrato com’è fatto un fazioso.

  7. Laqualunque 15 settembre 2011

    e lo so quando si dicono certe verita non si ha argomenti per controbattere allora si diccono
    banalita giusto per sfilarsela per non passare
    per scemi!

  8. Albi 15 settembre 2011

    come disse quel tale:” mi vedo costretto a shcendere in campo”.

    Allora nella tua confusionaria invettiva i punti focali sono molteplici e sfocati( scusa il gioco di parole):
    1 cominci con un’illazione: io non leggo abitualmente repubblica, ma talvolta lo faccio, senza che ciò leda la mia stabilità mentale

    2 “ne avessimo noi la meta di putin” mi domando quale sia il soggetto della frase.

    3uno che si e mosso subito per salvare il suo paese che stava per essere svenduto a americani e inglesi da quel ubriacone di Elstin(non so se si scrive cosi?) wow! non sai come si scrive il nome di un ex presidente russo ma hai grandi certezze sul “sistema complesso geopolitico”, mi congratulo con te, seriamente

    4 “andra forse o sicuramente anche lui a puttane ma sembra che nessuno lo sapia solo questo gia fa la grossa diferenza con il nostro puttaniere mafioso non
    parliamo del resto,” fatico seriamente a trovare coerenza fra questa frase e il mio commento

    5″da noi ogni secondo giorno fanno fuori dei personaggi scomodi e neanche si giriamo
    pero andiamo subbito a vedere la merda altrui senza prove ne fondamento solo perche te l’ha detto republica,e meno male che questa Rusia non e piu
    il CCCP perche quante ne prenderebbe nei denti”
    Cerco di interpretare il tuo “chiarissimo pensiero”. Il fatto che in Italia avvengano omicidi politici come in altri paesi non toglie rilevanza a quest’ultimi. Non è stata solo repubblica a paventare una responsabilità (tutta da provare) di putin nell”affaire politkovskaja”. Ti cito fra gli altri NY Times e The Guardian.

    e lo so quando si dicono certe verita non si ha argomenti per controbattere allora si diccono
    banalita giusto per sfilarsela per non passare
    per scemi!

    Non era la mancanza di argomenti a fermarmi ma la pietas.

  9. Laqualunque 15 settembre 2011

    ti ho citato republica ma potevo citarti qualsiasi altro giornale italiano,quanto a Elstin per il personaggio che ha rapresentato e meglio neanche non saperlo il suo nome,il NY Times il The Guardian ahahahahah!
    io ho letto giornali russi che dicono tutto il contrario

  10. Laqualunque 15 settembre 2011

    ahahahahahah… e scometto che nella tua clasiffica Cuba
    il Venezuela l’Iran la Serbia per farti qualche nome a caso sona al 3000 mill.posto hahahahaha…..

  11. Albi 15 settembre 2011

    La classifica non è mia.

    CUBA 166° posto
    VENEZUELA 133° posto
    IRAN 175° posto
    SERBIA 85° posto

    Come che diceva quel tale:

    e lo so quando si dicono certe verita non si ha argomenti per controbattere allora si diccono
    banalita giusto per sfilarsela per non passare
    per scemi!

  12. Geppetto 16 settembre 2011

    La liberta’ di stampa (che va benissimo) non e’ equivalente a non venire sommersi da valanghe di balle.

    Una delle sorprese dell’eta’ adulta e’ scooprire la capillare presenza della propaganda nei mass media anche in “democrazia”.

    L’antidoto non e’ nascondersi dietro una delle tante badiere, ma la capacita’ di distizione tra fatto e fantasia e, se si e’ intelletualmente evoluti, anche il riconoscimento di causa ed effetto.

    Ma come si dice in Germania: sto buttando perle ai porci.

  13. Albi 16 settembre 2011

    per Geppetto: dato che parli di causa ed effetto e sei intellettualmente evoluto, un misero porco ti consiglia una rilettura ( di sicuro essendo intellettualmente evoluto li avrai già letti, se non addirittura scritti di pugno tuo) System des heutigen römischen Rechts di Savigny e Ber der Begriff der Wahrscheinlichkeit und Moglichkeit und ihre Bedeutung im Strafrecht in Zeit di von Kries.(naturalmente in lingua originale);-)
    Quando poi vorrai discutere sul punto e non pontificare dall’alto della tua superiorità intellettuale fammi un fischio.

    ciao

  14. Geppetto 16 settembre 2011

    ‘Möglichkeit’ al posto di ‘Moglichkeit’

    C’era sempre una costante nelle conferenzine di storia e di storia del diritto che ho seguito: nulla e’ nuovo, tutto si ripete.

    Credere che Benito ed Adolf siano sepolti per sempre e’ dunque aleatorio. L’unico antidoto e’ la vigilanza ed il primissimo passo e’ essere coscienti delle responsabilita’ che comportano le scelte elettorali che si fanno. Qui in Germania votare rosso, giallo, verde o nero significa andare in guerra ed in Italia e’ lo stesso.
    Negare che le bombe che ammazzano civili vengano comprate con le nostre tasse e’ negare l’evidenza.

    Ad ogni modo e’ tutta vana teoria, purtroppo.

  15. Guido 16 settembre 2011

    L’unica soluzione è non votare e non pagare le tasse? Oppure non pagare le tasse e votare per un partito che non vada in parlamento? In tal caso sono assolto. Da disoccupato/casalingo non pago le tasse, e il partito che ho votato credo che non abbia nemmeno raggiunto il rimborso elettorale!

  16. Geppetto 17 settembre 2011

    Guido: un cittadino di piu’ non si puo’ fare.

    I fatti dimostrano che non ti fai trombare dalla propaganda dei mass media.

    Se sei pronto a segare il tuo partitello non appena dimostra di voler segare te, sei uno dei pochi cittadini degno della democrazia.

    Ce ne fossero trenta milioni come te in Italia e miliardi nel mondo, avremmo un mondo diverso, io credo migliore, quantomeno un poco.

    E di nuovo, sterile utopia. Peccato.

    Grazie e ciao.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi