Press "Enter" to skip to content

Mese: gennaio 2008

Il sole gira intorno la terra

E vabbene, non si parla più di altro (o qualcuno preferisce Mastella o la legge elettorale?). E solo che non erano mica dei stupidi, primo di Galilei:

… non si fa buona informazione quando si dice che con il passaggio dal sistema tolemaico a quello copernicano si è posto rimedio ad un errore, mentre sarebbe invece corretto dire che quell’evento ha rappresentato il passaggio da una visione del cosmo su base spirituale ad una visione del cosmo su base materialistica.

Commenti chiusi

Natura facile

Le giraffe devono mangiare le acacie ovvero: davvero niente è come si pensa al primo istante.

Commenti chiusi

Il premio del blog pensante

Da qualche giorno il contadino si scervella sulla questione quali cinque blog dovrebbe nominare per l’ultima catena (che le catene di solito lui li fa anche morire ma non sempre come si vede)(poi non lo sono i blog che pensano, in caso mai è il loro redattore)(questa è una tecnica di Eio)(quella con le parentesi).

Dunque: ha pensato di segnalare invece dei post che fanno pensare e questi sono tratti da blog che non sempre fanno pensare o a volte fanno pensare cos’ha pensato quella/o quando ha cliccato il bottone “pubblica”, questo qui compreso ovviamente.

  1. Noi(Squonk)
  2. Il patrimonio culturale italiano non appartiene agli italiani (Managai)
  3. Il pensiero a coda di gatto (una colica d’acqua)
  4. Donne, volete fare policita? Andate in Pakistan!
    (Freddyblog)
  5. Lezioni di insicurezza con il tram (Paolo Attivissimo)
3 commenti

Il vaticano (da completare)

  1. Il vaticano ha la stessa strategia mediatica di Berlusconi: Non importa che si parli male o bene, basta che si parli tutti giorni (questo è un post commissionato personalmente dal Papa)
  2. Il vaticano vuole essere monopolista. Urge istituzione di un antitrust per la moralità e la liberalizzazione del mercato delle religioni.
  3. Il vaticano è closed source come la Microsoft (l’antroposofia quindi è come Gnu/Linux e se uno vuole il buddhismo corrisponde alla Apple perché molto figo)
  4. Il vaticano è la terza fonte di emozioni improduttive, inutili e a volte anche dannose (dopo il calcio e la politica)
16 commenti

Ciao Beppe

niente, sei solo stato tolto dal blogroll qui, niente di personale.

18 commenti

L’annello della spazzatura

Due volte su tre quando il contadino vuole scrivere qualcosa su qualcosa qualcuna l’ha già fatto; quindi o si mette un link o si fa finta di nulla. E anche l’idea di buttare per terra (dis-caricare) la roba organica non è male, ma qui si teme che nei cassonetti finiranno cose che non dovrebbero finire lì, basta guardare i cigli di una qualsiasi strada.

Ma fa bene che si ne parla, della spazzatura, per rendersene conto, solo peccato che non passa l’odore per la tivu. Uno dei autori favoriti del contadino spiegava trent’anni fa che nell’universo si possono individuare i civilizzazioni sviluppate dall’anello di spazzatura perché l’ultima soluzione sarebbe di mandarlo in orbita. Per quanto riguarda i politici né saranno capace certamente di avere una idea simile.

5 commenti

Cara acqua

pioggia graficagrafica pioggia 2
Da sempre qui il problema dall’acqua affiora con regolarità qui. Uno dei primi investimenti fu un doccio in PVC (come si farà senza il PVC?) per raccogliere l’acqua del tetto della stalla e condurlo nella cisterna anche lei. La cisterna serva i rubinetti in casa e gli animali, e se non piove per un po’ il contadino guarda tutti i giorni con ansia se l’acqua copre ancora la pompa. Di solito piove nell’ultimo momento e poco, ma piove.

Poi fu l’arrivo del pluviometro o come si chiama quel bicchiere con le righe per misurare la acqua, dieci anni fa (e l’arrivo del pozzo, anche lui, ma questo è un altra storia). E si cominciava a dire: “Quant’ha fatto?” e se la risposta è “17mm” o “23mm” sono tutti contenti. E si segna sul calendario la cifra e si fa il totale fine mese. Qualche giorno fa un amico che capisce di queste diavolerie di Excel ha costruito un foglio che fa tutte queste curve e altri ancora (se lo volete per caso per poter inserire la pioggia vostra è qui, prego). Naturalmente la pioggia è naturale e 10 mm non sono sempre 10mm o meglio a volte piove poco e fa tanto e a volte piove tanto ma fa poco (per esempio ora piove poco ma inzuppa tutto il pianeta terra, sembra).

Sorprendente è quest’andamento a onde regolari: tanto-poco-tanto. E si può dire che con il cambiamento climatico la primavera tende a diventare più asciutto (non è bene, si dovrebbe sentire l’erba crescere sotto le pioggiarelle).
fitodepuratore
C’entra anche il lavoretto che il contadino sta per finire (sono più di dieci anni dall’inizio, come mai uno deve sempre finire delle cose?), cioè il piccolo fitodepuratore con stagno annesso. Si spera di poter ricuperare qualche annaffiatoio per i fiori almeno, e magari ritorna anche un ranocchio o due che sono anni che non si sentono più.

Commenti chiusi

Il problema del mondo

bilance

Eccolo, tutto è lì. Forse non tutto, ma gran parte dei problemi nostri e del pianeta. Tutt’è due possono pesare formaggi e ricotte, però quella destra solo per un breve periodo ancora, già alcuni segni del display non s’illuminano più. In cambio è figo, è in alluminio e poi metterci un piatto, premere il bottone e fa la tara azzerando il display e sopratutto aumenta(va) il PIL in produzione, in mantenimento (Varta) e ovviamente anche nello smaltimento per i prodotti elettronici problematici.

Quella sulla destra sinistra invece volle buttare Riccardo 18 anni fa, lo trovò nel rudere che tava per comprare e mancava la vaschetta sopra. Durerà altre cent’anni minimo, anche se ci va un po’ di liquido di ricotta.

7 commenti

Stop ai rapimenti e alle detenzioni segrete

Visto che qui s’è parlato qualche volta della faccenda si fa volentieri un po’ di sano attivismo politico. Con la scusa del terrorismo si aboliscono volentieri i principi del diritto, e anche la raccolta indifferenziata di dati è un obiettivo concreto. Amnesty International vuole fare un po’ di pressione sulla commissiona europea con la campagna “Più diritti più sicurezza”:

Obiettivo 1: Stop ai rapimenti, alle detenzioni segrete, alle rendition!

Il 27 giugno del 2007 l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa ha adottato una risoluzione e una raccomandazione (1801) su “detenzioni segrete e trasferimenti illegali di prigionieri che coinvolgono gli Stati membri del Consiglio d’Europa”, contenute nel rapporto presentato dal senatore Dick Marty (vedi: Voli segreti – Il rapporto del Consiglio d’Europa sulle cooperazioni coperte della CIA negli Stati europei – EGA editore 2006).

Il rapporto del senatore Marty ha messo in chiaro come la complicità con gli Usa non venne fornita solo dagli Stati membri maggiormente coinvolti nel programma di detenzioni segrete, ma praticamente da tutti i membri e i partner della Nato, che sottoscrissero condizioni che avrebbero consentito alla CIA (Central Intelligence Agency) di agire liberamente nei loro territori. Il rapporto ha confermato inoltre come la CIA abbia gestito centri di detenzione segreta in Polonia e Romania e non ha escluso la possibilità che altre strutture detentive gestite dalla CIA possano trovarsi anche in altri stati membri del Consiglio D’Europa rafforzando le conclusioni a cui era giunto già il Parlamento europeo.

Sia il Parlamento europeo che gli organismi del Consiglio d’Europa hanno raccomandato l’adozione di misure volte a scoprire ulteriori dettagli riguardo quanto accaduto e a prevenire altre violazioni dei diritti umani di questa natura nell’Unione Europea.

Nessuna di questa raccomandazioni è stata fino a questo momento attuata. E’ sorprendente vedere come i più importanti organismi decisionali d’Europa abbiano fino a questo momento evitato di condannare pubblicamente queste pratiche e la complicità dei governi europei in queste violazioni dei diritti umani.

Il Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa non ha ancora adottato alcun provvedimento per dare seguito alle raccomandazioni dell’Assemblea parlamentare e del suo Segretario Generale.

Amnesty International sta chiedendo al Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa di smettere di ignorare queste indicazioni e in particolare, chiede ai suoi attivisti e sostenitori di inviare appelli via e-mail al Presidente del Comitato dei ministri proprio in questi giorni in vista del 10 gennaio del 2008, quando il Comitato discuterà la risposta da dare alla raccomandazione e alla risoluzione adattate a giugno.

Vi chiediamo dunque di inviare e far inviare quante più e-mail potete da oggi e fino al 9 gennaio all’indirizzo di posta elettronica del Presidente del Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa, carica attualmente ricoperta dalla Slovacchia nella persona dell’Ambasciatore Emil Kuchár:

Commenti chiusi

Moratoria per il pensare

Il contadino c’è l’ha fatto di non seguire le notizie per due settimane. L’unica cosa che l’ha raggiunto era quella dell’assassinio di Benazir, perché l’ha raccontato un amico. E anche i blog non l’ha seguito di molto, ma dai post sull’aborto che aumentano in modo esponenziale (1, 2, 3 pare che è successo qualcosa, una moratoria fuori luogo o qualcosa di simile deve essere. Forse domani riaccende la radio per capire meglio. Forse.

Comunque se il Papa spiegasse le leggi del karma invece di tirare fuori il diavolo (che tra Lucifero e Arimane ci sarebbe anche da distinguere oggigiorno) tutta ‘sta confusione si poteva anche evitare. Se uno si vuole incarnare sceglie il tempo, il paese e i genitori, perché ha da fare e finire e rimediare certe cose, deve incontrare certa gente e così via. Se ora questi genitori (non c’entra ovviamente se sono sposati ose si conoscono da tre ore) usano preservati e pillole varia deve aspettare un po’, e magari si stufa col tempo e si sceglie un altra coppia alla fine. Se invece riesce dicominciare inCarnarsi e la donna, l’uomo, la famiglia o il dottore decidono di interrompere questo lungo processo ritorna dov’era e aspetterà dell’altro, per forza. E questi che hanno presa la decisione se ne prendono la responsabilità karmica per quello che hanno fatto, anche il dottore e quelli che fanno le leggi insensati, tutto lì.

4 commenti

I re

i re maghi
[Un colloquio tenutosi il 6.01.2001]

Il Grande: Buona sera, gente di natale!

Friedrich: Buona sera, essere!

Il Grande: Fa bene di vedere come sta per nascere una coscienza per la dualità della festa di Natale. La fine è importante uguale come l’inizio. Per un certo periodo dello sviluppo dell’umanità sarà pure così che la gente vivranno come il più importante la fine. Anche questo è giusto. Fa da contropeso peril tempo della troppa importanza data all’inizio

I poteri dell’altra parte hanno un immenso interesse di far sparire dalla coscienza umana la parte cella festività di Natala che punta al futuro. Se avessero successo sarebbe un colpo micidiale per il reame umano futuro. Il raggiungimento del Jesù salomonico dai re preti e il sacrificio dei loro doni è di una importanza immensa per la formazione futura del Cristianesimo al di là della fede, nell’area della conoscenza superiore.

Il dono del oro rappresenta il pensare,
il dono dell’incenso rappresenta il sentire,
il dono della mirra rappresenta il volere.

Il gesto del dono dei re preti indica che questi doni hanno raggiunto il livello di re. Sono accesi in libertà nella conoscenza trasparente e nella mano dell’essere umano cosciente del suo io. Mi capisci?

Friedrich: Ti ho capito.

Il Grande: Questo basta. Il bambino adorato lì percorrerà la formazione del tempio giudaico e apprenderà la sapienza vecchia. Solo così questa può essere trasformata e purificata dopo, nel riversamento tramite l’essere del Cristo. Ancora molti uomini sulla terra non sono nella condizione spirituale di riconoscere questo chiaramente. Ma hanno un presentimento che da qualche parte ci deve essere di più del materialismo scientificamente calcolabile.
Con questo dico agli uomini: Rivoltatevi e guardate! Uno dei problemi più grandi della gente è che guardano nella direzione sbagliata. Basterebbe spesso che essi si rivolterebbero e guarderebbero.
Queste conoscenza sono molto più vicino della televisione.
Hai ancora domande riguardanti i doni dei maghi?

Friedrich: Nessuna domanda, grazie.

Il Grande: Allora ti domando io qualcosa: Perché la mirra rappresenta la volontà?

Friedruch: Non lo so.

Il Grande: Perché è stringente. Perché stringe gli membri superiori umani e gli rende toccabili qui in terra. Questo è una parte dell’essere della mirra. Gli altri doni sono relativamente facili di capire[…]

Commenti chiusi

Previsioni

eurw-24.jpg
Nel primo post del anno nuovo il contadino parlerà del beltempo (lui spera che duri finché trabocca la cisterna e anche il pozzo).

6 commenti

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi