Press "Enter" to skip to content

Azzeccare le mosse

A volte il contadino è in perfetta sintonia con la natura e il tempo, tipo ieri che ha deciso di pressare il fieno di sera nonostante il fatto che di sera viene peggio l’erba medica, ma le previsioni e anche il cielo promettevano acqua di notte. Pressato, caricato un viaggio a man forte dal genero (il contadino è ancora buono poco per fare sforzi), coperte le restanti presse sul campo bastava arrivare a casa ed ecco che arriva la pioggerella promessa, annaffiava per bene l’orto e il mondo, in netto contrasto con questa cosa violente che veniva settimana fa.

4 commenti

  1. fabio 8 luglio 2014

    In campagna come ben sai non va’ sempre secondo i progammi…ma neppure tutto male! A proposito hai guardato le olive? a me sembre che l’odiata (mosca) sia gia’ in attivta’… e da te?

  2. ste 8 luglio 2014

    Sono troppo piccole ancora, di solito prima metà agosto attacca se fa fresco; ma qui mi rompono parecchio i tripidi, meno che l’anno scorso ma ci sono ancora, volevo ripetere il piretro stasera ma tira un libeccio che ci porta via…

  3. fabio 8 luglio 2014

    E’ facile che qui siano piu’ avanti..sono piu’ vicino al mare.Hanno gia’ un po’ di polpa…e anche pinzi…Dentro non c’e’ ancora niente.. forse solo l’uovo.Niente tripidi o almeno non da fare danni

  4. Laura 13 luglio 2014

    Per fortuna a volte arrivano in soccorso i generi… 🙂
    Quest’anno nel mio angolino di Umbria, di olive ce ne sono davvero pochissime!!!

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi