Press "Enter" to skip to content

Mese: aprile 2012

Benasanità

Dunque, il contadino è a casa, usa per tutto la mano sinistro che è anche un buon esercizio spirituale, ha un po’ di dolori e una stecca al mignolo per due settimane. Non era rotto ma allungato il tendine, l’hanno rimesso in tensione e il chirurgo ha detto che il tendine sarebbe vecchio, e con questo s’è detto già tutto.

Complimenti sentiti all’ospedale di Empoli e a chi ci lavora. L’unica cosa è che il lavoro è stato suddiviso troppo – nessuno sa più niente del tutto e di consequenza non può più mettere nulla dal cervello suò, per esempio nessuno ha spiegato che non si deve neanche bere e non hanno dato l’acqua, ma la bottiglietta portata era ben visibile sul comodino. Poi la solita storia dei tempi: ti operano ma poi non trovano posto tra sette giorni per la medicazione.

11 commenti

Facebook rovina pure Google

Mentre il contadino vede l’ospedale la prima volta come paziente eccovi questo bel fumetto. L’articolo che corrisponde sarebbe questo per esempio. Google cerca di fare di tutti i suoi utenti utilizzatori di G+, e questo non aumenta di certo le simpatiadel contadino verso il colosso.

Altro novità: microsoft ha appena sfornato un brevetto su un algoritmo per riconoscere umore, interessi e pure grado di istruzione di una persona analizzando suoi interventi e relazioni su fb, twittere e altro per poter cucire adosso alle persone la pubblicità e risultati di ricerca su Bing.

3 commenti

Tutto in salita, speranza intatta

1 commento

Anche il mignolo serve a qualcosa

Il contadino sta studiando seriamente le forbici elettriche da potatura (in cima alla lista sono questi).

Probabilmente i soldi del infortunio bastano brecisamente per l’acquisto. Faceva già male la mano potando e tre giorni fa cercando di tener fermo una pecora che voleva terminare la sua mugnitura in anticipo s’è staccato di botto un tendine del mignolo che adesso vorrebbe stare sempre dritto dritto, ma il contadino lo lega al anulare, che è un buon metodo.

16 commenti

La lezione di Fukushima

Italia e Germania qualcosa hanno imparato, altri no, anzi: non si trovano investitori e quindi va sovvenzionato, questa energia nucleare, logico no?

I governi di quattro Paesi Ue – Gran Bretagna, Francia, Polonia e Repubblica Ceca – intendono estendere al nucleare le sovvenzioni attualmente previste per le energie da fonti rinnovabili. Lo scrive oggi il quotidiano Sueddeutsche Zeitung (Sz), secondo cui i governi in questione avanzeranno la loro proposta in occasione della riunione dei ministri dell’Economia e dello Sviluppo dell’Unione europea in calendario la prossima settimana a Bruxelles.

Foto: la centrale Cattenom in Francia.

1 commento

La vita ricomincia

Un piccolo aperitivo la domenica di pasqua e ieri il contadino si è addormentato ascoltando l’acqua che veniva giù pian piano correre nel doccio verso la cisterna e oggi una bella burrasca che durava due ore e pure adesso piove questa burrasca sulla foto. Siccome il contadino vuole fare tutto per benino ha lavorato un paio di mesi fa tutta la terra con lo stirpatore e così se la bevuta tutta tutta quest’acqua.

Gli ulivi (e tutti i frutti) sono in gran forma, la potatura è un sogno, ogni ramo pieno di migna, basta solo scegliere. Non sono bruciati dal freddo come gli ultimi due anni e il contadino si fa già pensieri su come vendere tutto quest’olio che verrà, giusto per farsi altri pensieri una volta piovuto per bene; farsi pensieri sembra proprio uno sport per i contadini.

7 commenti

Buona Pasqua!

9 commenti

Polonia – Monsanto 1:0

Vincono anche le api, in quanto una delle minacce alla loro salute viene a meno:

“Il decreto è in preparazione. Esso introduce un divieto assoluto del ceppo di mais MON810 in Polonia,” Sawicki ha detto ai giornalisti, aggiungendo che il polline di questo ceppo potrebbe avere un effetto nocivo sulle api.”

10 commenti

Ritenta sarai più fortunato

Oggi il contadino era di umore nero tutto il giorno, l’unica cosa che avrebbe potuto cambiare il suo stato d’anima non è avvenuto né di notte né di giorno. 1mm di pioggia solo.

Una prima perturbazione ha snobbato le regioni settentrionali, ma nei prossimi giorni lo scenario diverrà più ciclonico e instabile. Fra giovedì e venerdì un fronte nuvoloso più organizzato elargirà maggiori piogge, che daranno un sospiro di sollievo alle aree penalizzate dalla siccità.

19 commenti

Padania allargata

Altro che investire nel Veneto…

il 14 dicembre, un investimento in 7,7 milioni di corone norvegesi (poco più di un milione di euro) vincolato per 6 mesi a un interesse del 3,5%; il 28 dicembre, 1,2 milioni di euro per l’acquisto di quote del fondo Krispa Enterprise Ltd di base a Larnaca, nell’isola di Cipro; infine il 30 dicembre il collocamento di 4,5 milioni di euro in Tanzania.

Commenti chiusi

Le sfere

Dice bene Mantellini:

Per addentrarsi nell’immenso guazzabuglio Agcom, tornato di attualità in questi giorni e di cui Punto Informatico vi sta dando opportuna sintesi, è necessaria una semplice premessa. Questa.
Quanto attiene alla circolazione dei contenuti in rete (e quindi, di seguito, alle questioni che riguardano la gestione economica di quella parte dei contenuti sottoposti ad un regime di diritti) è materia certamente culturale prima che economica.

E’ in atto da un bel po’ il tentativo (anzi è giù riuscito) della sfera economica di diventare capo su tutto – abbiamo preso l’abitudine di considerare tutto prima sotto l’aspetto economico.

Una volta non molto tempo fa c’era una grande area sul pianeta dove la sfera del diritto (lo stato) dominava sia la cultura sia l’economia, con un effetto di strangolamento lento ed efficace sulle due sfere. Se non cominciamo di mettere la cultura in cima a tutte le questioni faremo un collasso simile a quello dell’unione sovietica e i suoi satelliti.

Giusto per ricordare: Liberté Egalité Fraternité ma:

  • Liberta nella sfera culturale, dei pensieri
  • Uguaglianza davanti allo stato, davanti la legge
  • Fraternanza nel economia, altro che una guerra tutti contro tutti.
1 commento

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi