Press "Enter" to skip to content

In loop fino al crollo

Non solo a Fukushima lavorano in loop perenne tra buttare sopra acqua e togliere acqua radioattiva, anche in politica e economia si usa lo stesso sistema; la grafica rappresenta non la radioattività nelle falde ma il rendimento dei BOT greci, adesso 13,26%.

Un anno fa c’erano 5 scenari per la Grecia, oggi sotto lo scudo dell’Europa si attua il scenario cinque, s’è fatto risparmiare a lacrime e sangue, ammazzato l’economia e adesso cosa annunciano?

Giusto, altri tagli e privatizzazioni, ma ormai è finito, il debito verrà “ristrutturato”, eufemismo per “haircut” ovvero non si ripaga tutto (300 miliardi di euro se il contadino ricorda bene).

Ma chi ha veramente creduto che un debito si risana versando ancora dell’altro debito sopra? Perché nessuno dei politici era capace di farlo prima quel che si deve fare? Sembrano incapaci di prendere decisioni dolenti ma necessari e che non hanno competenze in materia.

3 commenti

  1. kermitilrospo 15 aprile 2011

    se ci pensi questo è uno dei più grossi problemi della democrazia: il politico magari è competente, ma se fa tagli o manovre “giuste” per provare a risanare il debito di certo non verrà rieletto…. e i politici invece ci tengono moltissimo ad essere rieletti!

  2. diego 16 aprile 2011

    ciao ste, correggimi se sbaglio. gli USA stampano 600miliardi di dollari (si leggeva anche in un tuo post). Dopo pochi mesi si assiste ad un incremento forte dell’inflazione. Ma è ovvio e prevedibile. Sei d’accordo? Ci stanno prendendo in giro?
    grazie
    diego

  3. ste 16 aprile 2011

    Mi sono scordato, vero… però tanto di questi soldi sono anche andati a cercare valori reali nelle materie prime: oro, rame, argento ecc e alimentari: altre “rivolte della fame” sono programmate.

    Anche il sistema finanziaria non abbiamo sotto controllo, come si vede.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi