Press "Enter" to skip to content

3 search results for "tripide"

Tripide dell’olivo

Già l’anno scorso c’erano queste piante che stavano male, tutti innesti di una pianta molto vigorosa in una zona determinata. Quest’anno il contadino ha approfondito. In pratica sono pieni di questi animaletti qui, che mangiano tutta la vegetazione nuova.

liothrips?1liothrips?2

liothrips?6

L’ulivo di questi tempi ha due verdi: quello scuro delle foglie vecchie e quello chiaro di quelle nuove, queste piante qui di nuovo c’è giusto qualche foglia deformata in basso, il resto appena spunta viene mangiato. Potrebbe essere “liothrips olea” ma non né è sicuro per niente. Stasera ha provato un trattamento di bacillus thurigiensis.

liothrips?5liothrips?3

liothrips?4corteccia-liothrips

Aggiornamento. Se si osserv il movimento di loro di sera sembra che ci vanno a casa, verso il basso. Indagando il contadino ha trovato la casa: ogni buco, crepa, corteccia mezza staccata è buona per ripararsi. Adesso sta provando un intervento tipo colla (con lo spintor fly avanzato) sulla corteccia liscia, in modo di impedire la risalita al cibo preferito

6 commenti

Olio annata 2013

olivetoolive
olive-tripidiolive1frantoio

Poche olive ma buone (sopratutto colpa dei tripidi, prima foto con la mano: era rimasto una media di mezzo chilo neanche a pianta dove hanno colpito) – il trattamento combinato rame+spintoy fly ha salvato il raccolto, non cascano e di bacate ce ne sono poche, neanche il vento di domenica gli ha buttato in terra. I primi 100 litri stanno per arrivare a casa, resa 12% (il record del frantoio fino adesso). Prossima frangitura tra una settimana.

8 commenti

La Guerra dei Tripidi Episode II

danno-tripidi1danno-tripidi2

danno-tripidi3tripide

C’è poco da dire – hanno vinto loro: la seconda generazione nel oliveto intorno casa si è sparso ovunque e ha fatto cascare circa l’ottanta percento delle olive, magari una decina di quintali; rodano il gambino o anche l’oliva stessa e da luogo a un cascola mai vista. Il contadino ha provato con l’olio bianco nelle zone più infestate, poi qualche settimana fa addirittura con il piretro. Niente. Mai s’era però aspettato un danno così enorme per il raccolto e pure per l’anno successivo, in quanto ci sono delle piante ancora senza nuova vegetazione (vedi l’inizio).

Come sempre si chiede cos’avrebbe sbagliata lui, la colpa gli sembra tutta sua in quanto responsabile degli olivi, ma ancora non ha ben capito il nemico. C’entra il cultivar, la posizione sopratutto e la potatura forte. E a guardare le piante colpite gli viene da piangere ma non può evitare, in quanto sono quelli intorno casa. L’oliveto grande detto “di sopra” e “di sotto” invece è salvo.

10 commenti

Can't find what you're looking for? Try refining your search:

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi