Press "Enter" to skip to content

Il tasso e l’uva

tasso vignatasso uva

« Spinta dalla fame un tasso tentava di raggiungere un grappolo d’uva posto sin alto sulla vite, mettendosi in piedi con tutte le sue forze. Potendo raggiungerla, esclamò: “Non è ancora matura bene, ma e uva da tavola; voglio coglierla acerba!”

3 commenti

  1. filippo 3 agosto 2017

    come li tieni fuori dalla vigna? a noi ne mangiano parecchia, è una lotta, e le recinzioni le scavano…

  2. ste 3 agosto 2017

    E’ una lotta davvero. La nostra è già recintata con la rete di pecora, l’ho rinforzata sotto con un filo con tiranti, e adesso su un 70% ho messo anche il recinto elettrico con due fili, sopratutto per impedire ai cinghiali di forare la rete, sembra che fa anche contro i tassi. Importante è chiudere i passi primo che diventano abituali e questo è difficile perchè c’è sempre altro da fare e ci si muove solo a danno fatto ed è tardi.

  3. Laura 27 agosto 2017

    Anche da me girano tassi ed istrici, per non parlare dei cinghiali (tanti… troppi!). Reti elettriche e controlli quasi quotidiani in vigna e orto.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi