Press "Enter" to skip to content

Free running in Gaza

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Solo adessi il contadino impara che esiste il free running. A Gaza e altrove.

3 commenti

  1. barbara m. 28 settembre 2012

    bello!
    almeno è una cosa viva. in fondo si fanno le stesse cose che alle Olimpiadi o a normali gare di tuffi o ginnastica, però lì è una cosa un po’ asettica, morta, spesso con troppi soldi che circolano, qui invece si vive un territorio, ci si diverte.

  2. Freefra 1 ottobre 2012

    Il parkour e’ l’atavica e, ormai spesso, perduta capacita’ che l’uomo aveva di affrontare e superare fisicamente gli ostacoli che trovava davanti a se’. Superandoli fisicamente in realta’ li superava anche psicologicamente! E’ bellissimo fare Parkour! Anche senza le acrobazie limite di questi ragazzi! Basta correre e saltare un tronco, al posto di girargli attorno. Ovvero: affrontare l’ostacolo, anziche’ evitarlo! Freefra’

  3. Barbara 23 ottobre 2012

    E per questi ragazzi di Gaza potrebbe anche essere uno strumento per la sopravvivenza…

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi