Press "Enter" to skip to content

Fa molto Argentina…

… questa pianta nel “Giuncaio”, come si chiama la valletta sotto il podere. Qualcuno sa come si chiama?

8 commenti

  1. Maria 19 luglio 2012

    Dovrebbe essere il tasso barbasso, detto anche verbasco

    (fra un po’ in Argentina ci siamo tutti quanti, altro che il giuncaio…)

  2. stefano 19 luglio 2012

    non è la fioritura del cavolo nero?

  3. barbara m. 19 luglio 2012

    sì sì pare proprio tasso barbasso, leggi qua che ci facevano in Sicilia! questo è più raro, ma nelle nostre zone ci sono almeno altre 2 varietà più comuni di verbasco. il verbasco si usa anche in giardinaggio, ne esistono delle bellissime varietà rosa e bianche.
    ciao

  4. Laqualunque 19 luglio 2012

    magari ci fossimo in Argentina!!!!!

  5. ste 19 luglio 2012

    Un grazie sentito a tutti, siete meglio e più veloce della wikipedia. Ma devo dire che sono alti più di due metri, c’erano i pioppi che furono tagliato un anno fa, adesso è incolto. Sicchè i due anni per svilupparsi aveva. Ma mai visto qui. Interessanti il multiuso che se ne faceva: fiaccole, medicinale, stoppioni per candele.

  6. Freefra' 19 luglio 2012

    C’e’ bello vivo e vegeto da un paio di anni anche qui da noi ad Arona, lago maggiore. Quest’anno ha deciso di stare sulla ripa dell’orto…

  7. meeme 9 agosto 2012

    Dall’Editrice Antroposofica ” Cosa raccontano le erbe infestanti “, 1981

    “I Druidi celtici ne facevano una medicina molto apprezzata.
    Le levatrici dei tempi passati credevano che un tè di verbasco andasse dato ai neonati per ” portarli giù sulla terra “. Così è successo all’autore.”

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi