Press "Enter" to skip to content

Mese: novembre 2010

Urli di amore

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Fredi è arrivato molti anni fa, ma solo tre anni fa cominciava a cantare, da agosto fino novembre, il primo anno cantava ventiquattro ore dietro Motti, adesso s’è calmato un po’. Voci maligni dicono che non sembra uno che canta ma uno che viene torturato.

Il contadino ha messo due anni per riuscire di registrarlo, si zittiva sempre quando si avvicinava; ha dovuto mettere la macchina sul trepiede ed ecco.

Commenti chiusi

Più giovale meno…

Forse te lo sapevi, ma il contadino no: giovale ha da fare con Giove:

Il pensiero che assume una qualità mercuriale è:

Attento, vigile, cosciente, concettuale
Brillante, spazia molto e coglie nessi sottili e lontani tra loro, analitico (decentrato)
Intellettuale, polarità sclerotizzante (paralisi delle forze vitali: più so meno tendo a fare)

La qualità gioviale del pensiero è:

Sintetica, più incosciente, quindi non cencettuale bensì immaginativa
Meditativa, concentrata, ritmica
Saggia, legata alle forze vitali (appunto, gioviale), polarità espansiva (meno so più tendo a fare)

Sulla stessa lunghezza d’onda il sanguigno saltellante contadino multitasking consiglia ancha la lettura della società mercuriale.

1 commento

Cercando riparo per l’inverno

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Piove piovette rovescia e così il contadino ha tempo libero per raccontare l’evento principale sabato al frantoio: Mai ha visto così tante coccinelle, migliaie, ma purtroppo non quelle nostrali, quelle asiatiche ovvero Harmonia axyridis (mica tanto armonia) o coccinelle arlecchino. Una conferma che in due anni hanno attraversato l’Appenino, sono segnalati già da 2007 nella Bassa, in Germania e Belgio viene segnalato dal 2000 o 2002 secondo le fonti, in Svizzera e Francia dal 2004 (e danneggia con le sue secrezioni di difesa il vino delle uve tardive come Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon).

Con le prime brinate notturne si congregano in posti soleggiati, muri e altro per svernare, esattamente come ha visto sabato.

Quindi un altro di quelli mezzi disastri combinato dall’uomo che credeva di fare cosa ottima sostituire l’insetticida con la lotta biologica introducendo nel ambiente il primo insetto che li viene tra le mani. Come con gli alianti, le nutrie e il gambero rosso della Luisiana: non si può tornare indietro e bisogna regolare la convivenza futura nel ecosistema. Non è solo bene che le coccinelle eliminano gli afidi; in quanto essi nutrono le api (miele di melata), certe specie di formiche utili che puliscono i boschi e uccelli che si nutrono d’inverno delle larve degli afidi, e le formiche stesse sono cibo per molti uccellini. Se arriva un insetto sterminatore l’equilibrio naturale viene cambiato, ed è già compromesso con le altre attività (agricole) nostre.

Informazioni più complete qui.

14 commenti

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi