Press "Enter" to skip to content

Spara ancora

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il punto del video giunti nelle mani di wikileaks.org, decodificato e pubblicato non è che si viene a sapere che i militari e forse più ancora i ministeri mentono al proprio popolo (anche se questa volta sono stati messi a nudo per bene da questo loro stesso filmato dall’elicottero) – questo è tradizione almeno dal “Bello gallico” di Cesare.

Il punto è che si vede come agiscono e cosa dicono i ragazzi (e magari anche bravi padri di famiglia) durante il loro lavoro militare – un lavoro che di solito non riescono e non vogliono e non possono raccontare a nessuno.

9 commenti

  1. mrm 6 aprile 2010

    io il video non l’ho guardato, perchè non ce la faccio, ma ho letto qualcosa oggi sul giornale (e mi basta, di più non riesco).
    ma quello che mi domando è: se uno proprio non ha soldi e non trova lavoro (perchè mi sa che così è molto spesso), che so, piuttosto, non sarebbe meglio rubare? come si fa ad andare a fare il soldato??
    io giuro, piuttosto rubo, o mi sparo io, piuttosto.
    ti condizionano? eh, ma allora sei tu che sei pirla, eh…
    (detto questo, giuro che da bambina sognavo di arruolarmi nella legione straniera, però poi sono cresciuta)

  2. Joe 7 aprile 2010

    Guarda Apocalypse Now. Guarda Full Metal Jacket.
    Sono anni che ce lo dicono, che ce lo fanno vedere, che ammettono la loro pazzia. Ma siamo tutti convinti della finzione cinematografica. Invece era (ed è) vero.

  3. Geppetto 7 aprile 2010

    mrm: non conosci l’essere umano.

    Non c’e’ bisogno di un video per sapere che l’80%-90% delle vittime sono civili, non c’e’ bisogno si vedere una foto per sapere come si presentano i corpi dilaniati dalle bombe.

    Eppure alle politiche vince la destra.
    Eppure la sinistra favorisce le scimmie dell’oltreoceano.

    Chi e’ lo stronzo? il militare poco umano o i milioni che, dopo avere votato il partito per la guerra, con le proprie tasse gli pagano lo stipendio e sovvenzionano lo scempio, leccandosi regolarmente il gelatino estivo serale nelle vie del centro.

    No, mrm, non conosci ancora l’essere umano.

  4. mrm 7 aprile 2010

    mi sa che non lo conosco no, me la passo stupendomi in continuazione… :-s

  5. Geppetto 7 aprile 2010

    Pari, pari.

    Il 93% delle volte sono sorprese in peggio, purtroppo.

  6. mrm 8 aprile 2010

    scusate eh, c’entra niente… ma le rondini da voi sono arrivate?

  7. Geppetto 9 aprile 2010

    A Como no.
    Gli alberi iniziano ad inverdirsi appena ora.

    Uhhhh! Uhhhh! Uhhhh! e’ il cambiamento climatico antropogenico, non equo, non solidale, non biologico, non sostenibile Uhhhh! Uhhhh! Uhhhh!

  8. ste 9 aprile 2010

    La pastora mi dice che li ha visto oggi in paese. Bella piega della discussione 😉

  9. Amy 23 aprile 2010

    scusate eh, c’entra niente… ma le rondini da voi sono arrivate?

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi