Press "Enter" to skip to content

La catastrofe quotidiana

Da qualche parte il contadino aveva letto che in Haiti già la vita normale sarebbe una catastrofe. Probabilmente questo vale non solo per l’Haiti ma nella stessa misura per tutti i paesi poveri su questa pianeta. Un terremoto è forza naturale mentre la catastrofe normale regolare quotidiana viene causata da una massa incredibile di denaro in cerca di investimenti redditizi.

Forse qualcuno si ricorda del film We feed the World. Lo stesso regista ha sfornato nel momento giusto “Let’s make Money” e ieri sera il contadino l’ha visto su DVD.

Messi insiemi in un documentario le idee del pensiero neoliberista (deregolazione dei mercati finanziari, libera circolazione dei beni, annullamento del potere dello stato attraverso abbassamento delle tasse) e gli effetti devastanti è un voltastomaco.

Nota al margine: Il nostro Antonio Martini, ex ministro della difesa, è stato tra i fondatori di Forza Italia – la sua tessera di partito porta il numero 2, dopo quella di Berlusconi – è dentro il club. L’idea alla base era: Non andare in politica, ma fornire delle idee per la politica.

Tra i 76 consiglieri economici di Reagan, 22 erano membri della Mont Pelerin Society.

Una delle scene più toste era quando il caporedattore economico della NZZ Gerhard Schwarz spiegava queste idee dicendo che tutto deve circolare liberamente ma attenzione le persone no:

“Qui dobbiamo pensare se devono forse pagare un prezzo di ingresso, come quando entri in un club devi pagare una quota d’ingresso perché usi la sua casa fatta dagli altri e tu non hai contributo niente.”

La casa del club nostro è rubata però, a partire dall’oro degli aztechi.

Si viene anche a sapere dell’esistenza del economic hit man, il sicario dell’economia:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ed ecco che abbiamo terre perse per sempre (cotone) in Africa, 3 milioni di case vuote in Spagna (rendevano il 20% l’anno, per un po’) e non per ultimo le arance amare.

E’ la prossima crisi finanziaria per certo. Come diceva il regista: “Se danno i soldi alle banche il gioco continuerà, solo con più soldi ancora. Devono dare i soldi alle persone che non potevano più pagare il mutuo.”

Cos’era successo sappiamo.

3 commenti

  1. anjin 30 gennaio 2010

    @geppetto: che diavolo c’era nel video? l’hanno rimosso “per violazione dei termini”

  2. Geppetto 31 gennaio 2010

    Strano.

    Cerca “ron paul what if” oppure prova questo

    Saluti,
    Geppetto

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi