Press "Enter" to skip to content

Verso il gran finale

cerchio nel grano

Questo è perfezione (qui il diagramma).

(per paragonare: i famosi circlemakers in quattro ore notturne quindi in condizioni reali hanno prodotto questo coso qui per National Geographic TV).

11 commenti

  1. barbara 13 agosto 2009

    Impressionante…è bellissimo. Ma c’è qualcuno che pensa che ci sia la mano dell’uomo?

  2. barbara 15 agosto 2009

    lo sapevo che c’erano quelli del CICAP e che si arrimpicano sugli specchi… credo che nemmeno loro credono a quello che affermano.

  3. gennaro 16 agosto 2009

    quello del nat geo pare proprio semplice da realizzare
    una stecca, la fai rotare ed hai un cerchio, accorci la stecca via via e giu’ una serie di cerchi
    il cerchio mi pare la figura piu’ facile, ma quando arrivi a curve distribuite simmetricamente, ovali etc

  4. gennaro 16 agosto 2009

    tra le pagine del cicap ho letto che pare sia stato osservato che gli steli di cerali abbattuti per la realizzazione del disegno, siano leggermente allungati, fenomeno tipicamente riconducibile all’effetto di vento e pioggia.
    Un punto a sostegno della tesi che sia lo spirito del vento l’artista…

  5. ste 16 agosto 2009

    Il punto è la precisione, si vede bene dove i circlemakers hanno sbagliato il centro e “forato” il cerchio accanto (i primi due cerchi piccoli).

  6. Alessio 17 agosto 2009

    Salve,
    secondo me è solo questione di esperienza… Se non l’ha fatto l’uomo chi può essere stato? Non credo che un branco di pecore possano fare certe cose… Pensare agli alieni mi sembra un ipotesi un’pò esagerata…
    Ciao
    seguo sempre il tuo blog,
    Complimenti!

  7. ste 17 agosto 2009

    Se è questione di esperienza: Come mai non si vedono mai prove, aborti? A questi livelli si dovrebbero vedere abbastanza sbagli e cerchi di allenamento. Ma la “spiegazione” sono gli alieni a farli lascia quasi più domande aperte ancora.

    La mia idea ho già espresso, per esempio qui.

  8. Alessio 17 agosto 2009

    Sicuramente esitono anche gli aborti ma probabilmente non vengono pubblicati. Un mio amico emiliano, mi ha portato delle foto che ha scattato, di un cerchio non molto ben venuto…
    Comunque ste, ho letto la sua idea(quella su natura e spirito).
    Mi considero scettico, ma aperto alle idee nuove. Credo che si possa supporre qualsiasi cosa, ma sia anche molto importante verificare poi la validità per non cadere in fantasie, magia ed esotersimo… Mi è piaciuta la citazione di Planck, anche io sono un fisico(non esagero, un piccolo fisico).
    Ritornando al fatto che i cerchi nel grano siano fatti dall’uomo, non vedo perchè sia così difficile da credere! A me sembrano molto più sorprendenti, La Pietà di Michelangelo o la cappella Sistina. Non pensate? I cerchi nel grano non mi hanno mai sconvolto, ma le opere che ho citato mi lasciano senza respiro…

    (un piccolo contadino toscano)

  9. barbara 18 agosto 2009

    Bella la spiegazione di Ste… mi suona assai… mi piace l’immagine degli spiriti della natura che ballano sopra i campi di grano.
    Non citiamo la Cappella Sistina come termine di paragone; i cerchi nel grano sono fatti in pochissimo tempo… anche quelli più complessi…anche in zone sotto controllo militare … almeno mi sembra di aver letto da qualche parte che così sia. Non credo assolutamente che ci sia l’intenzione di mettersi in gara artistica…credo più in un tentativo di darci un messaggio … io generalmente provo forti emozioni nel guardarli (quelli veri…non quelle orribili prove dei seguaci del CICAP). Non sono brava come Ste che interpreta i movimenti euritmici; ma qualcosa sento.

  10. Lalica 19 agosto 2009

    io credo che siano opera dell’ingegno umano.
    non mi sono mai interessata dell’argomento prima (non a fondo intendo) però guardando le foto dettagliate che hai linkato mi sembra che il grano segua dei percorsi (si nota particolarmente negli spicchi dove sembra che prima sia stato fatto il contorno e poi appiattita la parte interna) estremamente ragionevoli se si immagina uno (o molti di +) esseri umani al lavoro (con tanto di strisce delle ruote degli irrigatori a fare da percorso per raggiungere il luogo prescelto.
    Sono uomini, dannatamente bravi ma uomini (secondo me)

    Diverso è l’effetto delle raffigurazioni geometriche sull’anima (io patisco parecchio l’effetto dei disegni geometrici che sono i miei preferiti. Soprattutto di quelli a base 8, altro numero magico quanto il 12)
    Il perchè non lo so ma sicuramente la visione (o la creazione/colorazione) di un mandala è quanto di + rilassante io possa immaginare.

    Però poi chi li fa non è tanto importante ma l’effetto che fanno sulle persone 😛

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi