Press "Enter" to skip to content

Maialate

Maiale tattuatomaiale tattoo uomo

Si può o non si può, tatuare un maiale? E’ arte o uno sfogo perverso solo bono a fini provocatori?
Wim Delvoye lo fa, in una farm in Cina, perché è fuorilegge farlo qui. Gli piace tatuarli quando sono giovani, per veder crescere e deformarsi il disegno. Prima lavorava su pelli di maiali macellati, nel ’94. Quando muoiono vengono conservato le pelli o addirittura cosato (come si chiama?) l’animale intero.

Due opere: I e II

(Secondo il contadino si può, i disegni non gli piaccono per nulla però, e si può anche sopratutto discutere il rapporto nostro con il maiale grazie a lui. )

60 commenti

  1. vero e ga 13 aprile 2009

    skifoso bastardo..non ha proprio niente da fare???ke se ne vada a lavorare invece ke maltrattare dei poveri animali!!!!(Ga)
    Senti un po’ te mister simpatia?????!!!!Ma xkè nn provi a fartelo sul c*** quel tatuaggio????!!!!O magari da un’altra parte??????????K cavolo lo fai su un povero animale k manco puo’ ribellarsi!!!????Qnt cazzo è insensibile crudele e skifoso????(Vero)

  2. Geppetto 14 aprile 2009

    Speriamo che quei tatuaggi allunghino la vita al maiale.
    Un “opera d’arte” non si mangia.
    Chissa’, forse la carne di un maiale tatuato non piu’ e’ (ufficialmente) commestibile.

    Qui ci sono altre foto:
    http://www.wimdelvoye.be/artfarm.php#

  3. FedeLoveAnimali 21 aprile 2009

    sinceramente che stronzi…cioe nn si puo far del male agli animali godrei troppo se quel povero maialino si alzasse e tatuasse lore senza anestesia

  4. MARTATTOO 3 novembre 2009

    VORREI SAPERE COSAC’E’ DI MALE

  5. fede 9 dicembre 2009

    io mi son tatuato è non lo vedo come un atto che provoca minimo dolore quindi non è una forma di crudelta maggiore a quella di chiudere un maiale in un serraglio…gli unici che qui possono tacciare chi fa questo atto di crudeltà sono vegetariani e veghiani, gli altri sono solo ipocriti

  6. GepGep 31 gennaio 2010

    …ehm… scusate se mi intrometto… Io i maiali li allevo, quindi vi porto a conoscenza di un fatto che sconvolgerà i detrattori del tatuatore suinofilo…
    A TUTTI MAIALI, IN OGNI AZIENDA ITALINA, VIENE EFFETTUATO UN TATUAGGIO SULLA COSCIA CHE RIPORTA IL CODICE IDENTIFICATIVO DELL’ALLEVAMENTO, E UNO SULL’ORECCHIO… questo xkè la legge lo prevede.
    In più è probabile (come dice Geppetto) che quei tatuaggi “artistici” allunghino la vita al maiale… (che di solito invece viene macellato quando ha un’età di 9 – 15 mesi).

  7. Francesco 22 novembre 2010

    Gli animali non-umani non sono cose. Sono esseri senzienti. Quel maiale è decisamente affranto. Per cosa? Per far divertire il tatuatore? Quanto ci vuole perchè gli esseri umani scendano dal piedistallo su cui si sono messi da soli?

  8. Federico 6 agosto 2011

    Qui si è tutti vegetariani?

    Il Maiale è un animale assai simile all’uomo, tant’è che si usano, a volte, i suoi organi al posto di quelli umani quando ce ne è bisogno.
    I tatuatori usano le carcasse dei maiali per far pratica tanto quanto sulal propria pelle. Che sia fatto a scopo di studio è crudele quanto allevarli per lo scopo di nutrirsi.

    Se questo è triste, vogliamo pensare ai polli? allevati per 2/6 mesi manco in gabbie in attesa di finire nelle rosticcerie.
    Vitelli? Bovini?
    Persino il cavallo da corsa s’ammazza quando s’azzoppa.

    La questione non è diversa per la caccia per trofeo, o per la quantità senza distinzione.

    Vogliamo lamentarci anche della coda mozzata di un cane appena nasce?

    Orsù, facciamo tutti parte del sistema. Volete fare qualcosa per difendere il maiale tatuato? prendete un aereo e schiaffeggiate il tatuatore. Forse, se gli va, smette.
    P.S. il maiale ha l’epidermide assai più spessa di quella umana: di certo il tizio non usa punteruolo impregnato d’inchiosto e martello per creare un tatuaggio.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi