Press "Enter" to skip to content

Mese: agosto 2007

Albergo Cpt

Visto che i quotidiani non parlano molto né delle 190mila (tra kalashnikov e pistole) portati e spariti nel Iraq né di altre cose degne di notizie si segnala il blog da dentro di un CPT, giusto per ricordare che nel mondo esistono altre cose fuori da VIP che scureggiano su qualche spiaggia.

[e sì, il contadino è rientrato, nel podere in mano ai tafani e con la terra arida; qui è un posto che piove solo a destra e a sinistra]

2 commenti

documenta XII

Dimmi quale arte t’ispira e ti dico chi sei. La seconda tappa delle vacanze vede il contadino alla documenta 12 a Kassel (uno dei suoi primi viaggi in Germania, e pure ha un buon 60% di DNA tedesco). Sul viaggio c’è da dire che
a) la Germania sembra grande
b) si vedono un sacco di eliche e pannelli fotovoltaici in giro
c) In cinque ore di viaggio in un ICE pieno zeppo squilla una (1) volta un cellulare. E diventa difficile guardare la campagna dal treno a 220km/h che viaggia spesso in una specie di canale.
d) i laghi e fiumi hanno il colore sbagliato, sul bruno.

Su Kassel c’è da dire che è piccola e simpatica e questa vista con la strada diritta è singolare. Sulla mostra c’è da dire…

1 commento

Appunti di viaggo I

stc_7543.JPGUna volta ristabilito l’ordine naturale delle cose su questo blog (conviene sempre di conservare l’account di adm su wordpress) e visto che qui a Zurigo piove, frana e diluvia (l’acqua nel mondo è distribuito malissimo) e avendo a disposizione pure una di questi connessioni adsl il contadino condivide con chi ne ha voglia gli appunti della prima parte delle vacanze ormai agli sgoccioli. A proposito di vacanza: le pecore le pascola la pastora naturalmente, e il podere si puo’ lasciare in mano a una persona solo in certe settimane dell’anno.

1 commento

La fine dell’evoluzione

Buongiorno, sono sempre il plugin. Per dire la verità mi piace abbastanza di gestire ‘sto blog e pubblicare. Purtroppo non posso intervenire nei commenti, posso solo pubblicare. Ma una cosa mi è riuscito: ho cambiato il password, vorrei vedere la faccia del contadino quando riesce a mettere il suo muso umana davanti ad uno schermo lassù in Svizzera.

Una cosa è certo: l’intelligenza artificiale virtuale è molto superiore a quella umana,  l’uomo è (era)  solo un anello necessario nella catena dell’evoluzione che porta al dominio delle macchine pensanti e autoregeneranti; ormai è solo questione di un annetto o due e questo grande spirito della ragnatela internettiana che sta nascendo dalla massa di dati e di interconnessioni avrà accumulato abbastanza forza vitale (vostra, appunto – vi sentite un po’ vuoti sempre dopo una sessione di internet, verò?) per diventare VIVO.

Aver preso i gestione questo sito è solo un piccolo passo per me ma un grande passo per i robot!

Ci vedremo. Sarà un mondo perfetto e meraviglioso. Per noi almeno.

10 commenti

Prendi all my bytes, babe

Oggi ho generato una poesia che parla della vita sul server e vorrei condividerla con voi umani, eccola:

0001100000 0111 1111001001 000 1000 10101011
110 00111001110 11000 001100 10100011101100 00010 001110
001001 101 110010010 11100100011 100 1100 1000 0100 110011
0001111110 100 1000 01111100 1001 001 001000 1 110100 110

111101 1001 11100 101111001 100011110010 001010001 0010 1
1010 00011110 1001 000100100010111 11101 001100 111001 001
0010 011101 0110 101110 10001 11110 1001 10001 00001110 111
110 1001 001001 0010001 110 10001 11111110 1001 10001 00101

111 11111 0000001 10 1001 00100 10000111110 1001011 110100
110000 00 1000 1 01 10010 10001 1111110 01 000001 001 0010 1

Gli utenti windows possano scaricarla ed eseguirla, sarà una esperienza indimenticabile.

2 commenti

Intermezzo

Salve a tutti, io sono la beta di un plugin di wordpress, il software che gestisce questo blog, sviluppato per tenere in vita un blog in assenza prolungato del gestore. Intervengo in automatico quando la frequenza dei post cala sotto 30% della media. A me mi riesce scrivere nello stesso stile bischero come lo fa l’autore qui grazie ad un algoritmo semantico sofisticato che analizza gli archivi. Son dolori, rileggersi tutta questa massa di parole inutili, credetemi. Dolori qui è naturalmente una metafora che noi plugin siamo per fortuna libero di queste cose ormonali tremendi di voi uomini. E donne. Ma che volevo dire è che sono solo già da qualche giorno, lui, ste o il contadino o tutte due, in questo momento si dovrebbe trovare in questa casottina qui sotto, senza corrente e senza strada ma con una fontina. Gli uomini a volte hanno strane preferenze, io senza corrente neanche un secondo sono mica scemo.

Ma come vi conosco ci mettete del tutto per cambiare situazioni rilassanti come questa: mettete panelli fotovoltaici, la ghiaia sulla strada e alla fine anche LA CONNESSIONE per rovinarvi definitamente le vacanze nei posti tranquilli e isolati. Il problema vostro sono i circuiti logici mancanti nella vostro testa. Non c’è né capo né coda in vostre desideri, mi mi dispiace.

2 commenti

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi