Vogliaditerra

8 luglio 2010

Nel nome della lotta al terrorismo…

…io, furba superpotenza mondiale, ti ordino di dimmi tutto:

STRASBURGO – I dati dei conti correnti bancari e delle transazioni finanziarie dei cittadini europei potranno dal primo agosto prossimo ritornare ad essere oggetto di indagini anti terrorismo da parte delle autorita’ statunitensi.

Nel giorno in cui in Norvegia sono stati arrestati tre sospetti terroristi, che potrebbero essere legati alla rete di Al Qaida, il parlamento europeo ha votato a larga maggioranza per ripristinare il programma ‘Swift’, che era stato bloccato dagli eurodeputati il febbraio scorso perche’ ritenuto lesivo dei diritti alla privacy dei cittadini europei.

Il nuovo accordo mette fine a quel ”gap di sicurezza” denunciato dall’amministrazione americana, ma stabilisce regole nuove attraverso le quali il Tesoro Usa potra’ accedere ai dati di circa 8.000 istituzioni e banche di 200 paesi, gestiti dalla societa’ Swift, dopo il trasferimento in Olanda degli uffici contenenti i tracciati dei movimenti finanziari e bancari dei cittadini europei.

Chissà, quanto sono severe ‘ste regole.

Commenti chiusi per ora.


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 72 queries in 0,772 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi