Vogliaditerra

14 giugno 2010

Spettacolare cerchio nel grano a Poirino

Eccolo, perfetto e bellissimo.

EDIT: Richard Taylor, professore americano di fisica, psicologia ed arte ha pubblicato su Nature un articolo nel quale tenta di spiegare il fenomeno:

Che tipo di attrezzature usano i cropartisti per creare queste figure? Ad esempio la medusa di 180 metri comparsa l’estate dello scorso anno in un campo d’orzo dello Oxfordshire (Regno Unito). Ma pure le immagini che integrano le forme euclidee con le icone frattali, come le curve di Koch e i set di Mandelbrot.

«Una seconda ondata di artisti dei cerchi – scrive Taylor – ha curato la realizzazione di centinaia di pittogrammi sempre più sofisticati apparsi ogni anno in tutto il mondo. La matematica è fondamentale per il design moderno, che incorpora simboli e costanti fondamentali come φ – la “sezione aurea” – e pi greco, a volte con una precisione di dieci cifre. Grazie alla maggiore potenza di elaborazione, le equazioni iterattive sono utilizzate per generare le forme che si ripetono in molte scale. I pittogrammi oggi possono misurare 300 metri e possono contenere fino a 2.000 elementi».

Questa fusione tra matematica, scienza, architettura, informatica ed arte, darebbe luogo al fenomeno della comparsa dei cerchi nel grano. Per quelli più complessi, sofisticati ed elaborati, non si tratterebbe di pochi sprovveduti con le tavolette ai piedi, corde e rulli da giardino, sgabelli da bar. Ma bensì di team organizzati e coordinati che impiegano moderni metodi di progettazione e costruzione.

Il contadino si meraviglia sempre come l’uomo, anche lo scienziato (e forse più lo scienziato) perde di vista alcuni elementi di comune pensiero logico, tipo:

  • Perché non sbagliano mai dei disegni?
  • Dove si allenano? Escono tutti gli anni con nuove tecniche e nuovi disegni.
  • Perché non vengono mai beccati e/o denunciati, o qualcuno del gruppo parla, fornendo prove? Tre amici riescono a stare zitto se non litigano, ma dei team grandi così?
  • Nel caso di questo cerchio si potrebbe anche obiettare questo: o sapevano/volevano nella fattoria accanto, senno quale squadra di artisti creerebbe un cerchio (anzi più di 200 cerchi) così vicino le case, in una notte senza luna o non è opera di umani?

    Edit: Andare qui per i cerchi nuovi e qui per le foto migliori.

    E infine: UFO significa “qualcosa di non identificato che vola” e non per forza “astronave di alieni” e andare altro sono solo speculazioni.

Commenti:


  1. Ciao Ste’
    i cerchi sono molto belli, ma chissà il contadino come sarà arrabbiato..
    Un saluto
    Andrea


    Andrea

  2. ……
    ho trovato questo su google map:
    http://maps.google.com/maps?q=.....ircles.kmz
    In molti casi però è già passato il mietitrebbia..


    Andrea

  3. Se il grano è verde ricupera, il danno non è grande. Diverso quando è secco. Un particolare interessante di quel cerchio è che è quasi dietro la fattoria, non credo che una squadra di artisti-burloni si metta lì con la la luna nuova a lavorare per ore. A parte che è un disegno non facile, già per il numero elevato di cerchi.


    ste

  4. …non è un gran danno, con quello che lo pagano al contadino. Il contadino se fuma al massimo ci compra una stecca di sigarette!


    Harlock

  5. Bello, ed è solo a pochi km da casa mia!
    Lo scorso anno ce n’era già stato non molto distante da lì, anche se non era altrettanto bello.
    Avranno migliorato la tecnica o è la zona che è in qualche modo “speciale”?


    fabri

  6. Ci vorrebbe un piccolo Sherlock che va a indagare il cerchio da terra e sentire la gente della fattoria…


    ste

  7. ciao ragazzi si lo so che e difficile crederci ma dopo una sabato sera forse dormivo troppo profondamente e cosi non ho avuto modo di vedere chi calpestava il mio grano.


    franco

  8. Sei il proprietario della fattoria sulla foto quindi?
    Per parte mia non credo che è di origine umana ( e questo NON vuol dire UFO o alieni)


    ste

  9. Ciao, un’ora ero nel bel mezzo del crop circle a fare foto come un imbecille. Spettacolare, non c’è che dire. Quando ci sei dentro non riesci neanche a comprendere che figura si possa vedere dall’alto…
    Per dovere di cronaca, il crop è fatto su una leggera collina, in cima alla quale c’è una cascina con stalla e animali e in fondo un’altra cascina. Inutile dire che se si affacciava alla finestra qualcuno dall’alto ma soprattutto dal basso era pressoché impossibile nascondersi, ammesso che lo abbia fatto qualche buontempone. Le spighe erano piegate bene, non quanto quelle del crop fatto l’anno scorso lì vicino ma probabilmente anche a causa del fatto che in questi giorni ha piovuto.
    Comunque credo sia il 4-5 in pochi anni e in una zona di pochi kmq.
    Questo lascia sperare che non sia l’ultimo della serie…


    fabri

  10. @Fabri: se vuoi condividere anche qualche foto mandali pure!


    ste

  11. Senza parole.
    Non basterebbero per rendere giustizia all’ottimo lavoro.
    Alla prossima (hey, chissà cosa *risponderanno* quei pochi in grado di farlo……..)
    Ciauz


    Teodoro

  12. Eheh, a me pare dalle foto che sia nel campo dietro l’agrigelateria, vero?
    Se io ne fossi il proprietario e mi fossi accorto di qualcuno nella notte sicuramente non avrei fatto nulla per evitarlo… un po’ di pubblicità nn fa mai male!
    Saluti


    Mick

  13. Si, sono il proprietario della fattoria…ma quale foto intendi?
    Riguardo all’origine del fatto, se non è opera umana, e neanche opera stellare (ufo) chi pensi possa essere stato o cosa ?
    Chi mi può spiegare lo strano fenomeno che consiste nell’aver trovato al mattino 2 catene del diametro di 8 mm strappate da 2 vitelli di media taglia che normalmente se ne strappa al massimo una all’anno a causa di un enorme spavento.
    Con questo non voglio trarre conclusioni affrettate sull’origine di questo crop ma sicuramente qualcosa di paranormale è in atto: la fine del mondo del 2012…???


    franco

  14. Penso che all’origine (dei crop “veri”) ci sono le forze della natura stessa, spiriti della natura, specialmente quelli del vento. Fine del mondo non credo, ma che qualcosa cambia e anche velocemente e evidente.
    E penso che appaiono in pochi minuti, forse per questo lo spavento dei vitelli, gli animali percepiscono più di noi, peccato che non possono raccontarlo.


    ste

  15. scusa Franco,
    vorrei venire da Bologna domani per vedere il cerchio. lo hai già tagliato?

    grazie, ciao Mad


    mad

  16. Penso che si sono sciolte nella stalla, le bestie.

    Ma più che altro: chi andrebbe a fare un danno materiale così direttamente dietro casa del proprietario con un rischio grosso di venir beccato…


    ste

  17. Ciao a tutti.Sono stato a Poirno questa mattina, purtroppo il grano è stato tagliato (il padrone della fattoria accanto ci ha detto che hanno salvato il salvabile giustamente), però le spighe piegate lasciano ancora intravedere il capolavoro realizzato. Premesso che non mi reputo un esperto, credo semplicemente che quello che ho visto non può essere opera umana. Ps l’unica cosa che non mi spiego è questa: due mucche si sono sganciate dalle catene: ma le hanno trovate?? Due mucche non passano certo inosservate;inoltre: i proprietari della fattori (franco mi rivolgo a te se ci sei) non hanno sentito niente?? Grazie, ciao!!!


    Giovanni

  18. Qui c’è il video di Mistero, con il cerchio, Franco, vitelli e catene spezzate
    http://www.youtube.com/watch?v=ma-X-79TMoE


    meeme

  19. Mamma mia che spazzatura questa trasmissione… se gli alieni esistono non devono per forza avere un corpo fisico, e a mio avvviso i monumenti in pietra pesante come i piramidi o stonehenge sono stati costruiti dal genere umano, con tecnologie spirituali scomparse, per esempio Edward Leedskalnin non era mica estraterrestre.

    A voler tirar dentro alieni per forza per ogni fenomeno inspiegabile senza pensare un attimo a cose meno “materiali” come astronavi e base di lancio, una palla di luce che vola è un UFO nel senso che “oggetto sconosciuto volante” ma non significa “astronave di estraterrestri”, potrebbe essere anche la punta del bastone magico di Merlino, per dire, con le stesse plausibilità.

    L’unica cosa sensata che dicono è c’è un cambiamento un atto e che ogniuno deve trovare le risposte personali.


    ste

  20. […] grano di Poirino di quest’anno è di una bellezza e perfezione straordinaria, alla pari di quel dell’anno scorso. Petalo a sette foglie. Il contadino è sempre un po’ perplesso quando si decifrano messaggi […]


    VogliadiTerra » Blog Archive » Altra stupenda formazione a Poirino

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,683 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi