Vogliaditerra

20 aprile 2010

Immagini di Eyjafjallajokul

Come sempre ottime.

Commenti:


  1. STUPENDE! GRAZIE COME SEMPRE POST FAVOLOSI!


    VESCO

  2. segnalazione di servizio:
    ..erano stupende; c’erano e non ci sono piu`!

    da me tanti abbracci calorosi
    nishanga

    link
    http://nishangainberlin.blogsp.....acqua.html


    nishanga

  3. Come? Ci sono ancora.


    ste

  4. vero, sono sempre lì
    bigpicture è sempre una fonte sicura 🙂

    magari nishanga ha un problema solo con il link diretto, il link generico è http://www.boston.com/bigpicture/


    foto

  5. Belissime queste nubbi che ce ne fossero tutti i giorni
    su le nostre teste al posto di quelle artificiali,
    (scie chimiche)


    Claudio

  6. ma per cortesia, non sovvertiamo la realtà
    queste “belissime nubbi” che dici sono spettacolari da vedere, ma a differenza della bufala delle scie chimiche, le nuvole vulcaniche sono davvero potenzialmente tossiche, perchè è cenere vulcanica con tutti i derivati che si porta dietro di anidridi e acidi, oltre all’effetto di schermatura che causa


    opp

  7. opp: la pericolosita’ delle ceneri e’ trascurabile a livello terra rispetto alle emissioni caldaie, motori e industria?

    Un fuori tema in linea con la pericolosita’: sono 15 anni che esiste la telefonia mobile di massa, e non mi sembra che vi sia un aumento di patologie gravi. Una buona notizia questa?


    Geppetto

  8. “opp: la pericolosita’ delle ceneri e’ trascurabile a livello terra rispetto alle emissioni caldaie, motori e industria?”

    qui da noi di sicuro, non è che abbia messo fuori così tanta cenere a quanto pare, rispetto a storiche eruzioni. poi dipende dalle sostanze che si porta dietro, non è sempre uguale

    se non erro ci furono più di 20.000 morti in islanda a seguito di ceneri tossiche, ma nell’800 mi pare. più di recente in islanda hanno avuto grandi morie di bestiame a seguito della contaminazione

    diciamo che dove ci sono le ricadute, bene non fa 🙂

    certo che se in mancanza di vulcani abbiamo una bella fila di caldaie industriali a carbone e gasolio, non è proprio tutta salute neanche quella 🙂


    opp

  9. Mi hanno fatto abbastanza pena le foto dei cavalli nella nube.


    ste

  10. Grazie opp, non sapevo praticamente nulla della tossicita’ delle ceneri.

    Ste: a me anche gli agricoltori ed i lavoratori con le mascherine, ed ora anche di piu’.


    Geppetto

  11. geppetto, la tossicità è “potenziale”, nel senso che potrebbero uscire ceneri normali, o ceneri contaminate… fluoro, acidi, anidride solforosa, va visto caso per caso. la cenere in sè ovvio non è carina da respirare ma non è una bomba chimica

    spesso il problema più grosso è il tetto di casa e il campo da coltivare. la cenere della stufa nell’orto fa bene, ma 20 cm di lapilli per terra come si vede nelle foto del boston.com sono un po’ un problema 🙂 per quello spazzano i tetti

    qui in italia mi preoccuperei di più di industrie e schifezze varie, che piova sabbia capita ma è un dramma solo per chi ha lavato l’auto 😛


    opp

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,844 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi