Voglia di Linux

avventure e soddisfazioni usando software libero

Archivio della categoria ‘Riga di comando’

Disabilitare click touchpad mentre si scrive

Per caso mi sono imbattuto in questo comando oggi:

syndaemon -i 2 &

Disabilita il click sinistro del touchpad appena si tocca la tastiera. Nel file di configurazione /etc/hal/fdi/policy/11-x11-synaptics.fdi deve essere abilitato la voce in grassetto:

<?xml version=”1.0″ encoding=”UTF-8″?>
<deviceinfo version=”0.2″>
<device>
<match key=”info.product” contains=”Synaptics TouchPad”>
<merge key=”input.x11_driver” type=”string”>synaptics</merge>

<merge key=”input.x11_options.AlwaysCore” type=”string”>true</merge>
<merge key=”input.x11_options.VertEdgeScroll” type=”string”>true</merge>
<merge key=”input.x11_options.HorizEdgeScroll” type=”string”>true</merge>
<merge key=”input.x11_options.TapButton1″ type=”string”>1</merge>

<merge key=”input.x11_options.TapButton2″ type=”string”>2</merge>
<merge key=”input.x11_options.TapButton3″ type=”string”>3</merge>
<merge key=”input.x11_options.protocol” type=”string”>event</merge>
<merge key=”input.x11_options.touchpadoff” type=”string”>0</merge>

<merge key=”input.x11_options.shmconfig” type=”string”>on</merge>
</match>
</device>
</deviceinfo>

Anche se viene abbandonato si può inserirlo anche nella xorg.conf:
Option “SHMConfig” “on”

Per più dettagli rimando qui:
wiki.archlinux.org/index.php/Touchpad_Synaptics

Il comando syndaemon -i 2 & può essere inserito nei vari file o configurazioni dell avvio automatico all’inizio sessione.

ste

24 luglio 2009



Grub Error 22 o come riparare la tabella delle partizioni

A volta basta avviare windows in recovery mode (su un dual boot) e questo riscrive la tabella delle partizioni (l’indice, per dire) nel MBR, ovviamente senza vedere le partizioni in ext3/ext4 con il risultato che grub sputa un error 22:

22 : No such partition
This error is returned if a partition is requested in the device part of a device- or full file name which isn’t on the selected disk.

Neanche il metodo di ripristino classico da cd live funziona:

sudo grub
grub> find /boot/grub/stage1

ritorna invece di (hdX,Y) un error 15 file not found.

(per completezza: se restituisce per esempio hd0,4 -primo disco quinta partizione – si continuerebbe così per reinstallare Grub nel MBR:

grub> (hd0,4)
grub> root (hd0,4)
grub> setup (hd0)
grub> quit
reboot

chiuso virgolettato)

Ma qui hai bisogno di testdisk, il fratello di photorec.
Breve istruzioni di uso dal cd live di Ubuntu o di un altro distro live: Scompattalo il file testdisk-6.11.3.linux26.tar.bz2 (versione attuale mentre scrivo) con il menu del tasto destro. Poi devi spostarti con il terminale (che deve essere bello largo se no testdisk si lamenta) nella cartella creata:

cd Scrivania/testdisk-6.11.3/linux sudo ./testdisk_static

Secondo il Cd live è Desktop e non Scrivania; una volta entrato selezioni con le frecce su/giù create log:

Use arrow keys to select, then press Enter key:
[ Create ]Create a new log file
[ Append ] Append information to log file
[ No Log ] Don’t record anything

Nella prossima schermate selezioni il disco e con invio
“Proceed” e appare questo:

Disk /dev/sda – ecc ecc
Please select the partition table type, press Enter when done.
[Intel ] Intel/PC partition
[EFI GPT] EFI GPT partition map (Mac i386, some x86_64…)
[Mac ] Apple partition map
[None ] Non partitioned media
[Sun ] Sun Solaris partition
[XBox ] XBox partition
[Return ] Return to disk selection

Praticamente basta confermare “intel”, sempre con il tasto enter/invio

[ Analyse ] Analyse current partition structure and search for lost partitions
[ Advanced ] Filesystem Utils
[ Geometry ] Change disk geometry
[ Options ] Modify options
[ MBR Code ] Write TestDisk MBR code to first sector
[ Delete ] Delete all data in the partition table
[ Quit ] Return to disk selection

Selezioni “Analyse”, e qui ti propone la tabella che trova, indicando forse già errori. Dovrebbe essere già selezionato “quick search”, basta dare “invio” nuovamente e chiede se deve cercare su partizioni creati sotto vista:

http://www.cgsecurity.org

Should TestDisk search for partition created under Vista ? [Y/N] (answer Yes if
unsure)
y

Puoi dare n o y secondo il caso e arriva a mostrare le partizioni veramente esistenti. Nel caso che riconosci la tabelle come corretta: Nuovamente invio e selezionando “write” sei a posto.

[ Quit ] [Deeper Search] [ Write ]
Write partition structure to disk

Basta un percorso per i vari [quit] per uscire da testdisk. Ovviamente si può anche installarlo sul disco fisso, comodo per analizzare penne e dischi usb che non si vogliono montare.

il disco sdb > proceed, partition type intel, analyse e quicksearch. Alla fine propone forse una tabella coretta, in quel caso “write”.



Disco pieno e non sai mica dove sono i file pesanti?

A parte l’ottimo kdirstat esiste una bella riga di comando che elenca i file che superano il gB.
Per vedere lo spazio usato in /home/utente:

du -h ~ | grep ‘[[:digit:]]G\b’|sort -rg

Per vedere lo spazio occupato di tutto il sistema:

sudo du -h / | grep ‘[[:digit:]]G\b’|sort -rg”

Per averlo sempre a portata di mano inserirlo in ~/.bash_aliases o in ~/.bashrc:
alias spazio=”du -h ~ | grep ‘[[:digit:]]G\b’|sort -rg”

ste

18 luglio 2009



Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina sulla privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Chiudi