Press "Enter" to skip to content

Facebook che danneggia le banche

Il contadino non poteva non sorridere quando ha letto della perdita colossale che ha subito una delle banche troppo grosse:

BS ha subito una perdita di 349 milioni di franchi nelle attività su titoli azionari americani in seguito all'”approssimativa gestione da parte del NASDAQ del debutto sul mercato di Facebook“. Lo indica la maggiore banca svizzera nella presentazione del bilancio trimestrale, preannunciando misure legali contro il tabellone tecnologico di Wall Street per la lacunosa gestione dell’entrata in Borsa del più famoso social network e le sostanziali mancanze nell’eseguire i propri compiti.

Sembra che le linee erano sature e gli speculanti hanno fatto come tutti gli utenti della rete quando qualcosa non carica: clicca clicca clicca e riclicca ma purtroppo la borsa ha registrato lo stesso tutti i click e di seguito si sono riempito di questi azioni che oggi hanno perso ulteriori 7% dopo che è scaduto il “lock”

MILANO – Arriva una nuova bocciatura dal mercato per Facebook. Alla prima occasione, oggi scadeva il primo dei lock up previsti dopo il collocamento, c’è stata la corsa alla vendita e il titolo ora vale circa la metà dei 38 dollari chiesti con l’Ipo appena tre mesi fa.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi