Vogliaditerra

pensieri agricoli

Archivio della categoria 'cultura e arte' Category

27 marzo 2014

Fiducia ci vuole

Dalla serie: cose ovvie sempre sapute.
Esce uno studio che evidenzia che ci capisce di più del mondo (della lingua) ha più fiducia ed è più felice pure.

11 febbraio 2014

Vedere Ashkenazy’s

Ieri sera il contadino era a Empoli e c’erano anche Vladimir, Vovka e due Stainway. Nessuno ha detto una parola, solo musica, niente elettronica. La figlia ha detto che oggi di solito ai concerti non vedi più niente, solo smartphone alzati a riprendere. Lì no.

Un bellissimo Schubert, Brahms non prende il contadino neanche se lo suonano loro, la scoperta di Borodin – il contadino s’è letteralmente fuso – un Strawinsky che è un lavoro duro ad ascoltare e seguire.

Per avere una idea: yuotube (ma musica è solo tale dal vivo). E sembra che la musica ringiovanisce, a 76 anni suonare così…

3 febbraio 2014

Igudesman & Joo goe modern

Oggi il contadino ha voluto vedere cosa hanno combinato quei due nel frattempo…

31 gennaio 2014

Simon Beck, arte nella neve

simon-beck
Ovviamente al contadino piace anche molto questa arte momentanea di Simon Beck, ingegnere britannico trasferitosi nella Francia, a Les Arcs.

Come con questo stone-balancing non è detto se si riesce a finire l’idea né quanto durerà né se lo vede qualcuno prima che sparisce/casca. L’effetto naturale di tutto questo oggi è che l’artista cerca subito di fotografarlo e condividerlo (Simon usa facebook e malvolentieri il contadino piazza il questo link). Con il tempo e il perfezionamento della propria tecnica questo diventa un processo quasi meccanico e il contadino si chiede già per quale motivo infine crea le sue cosette: per la foto o per la natura.

Per dire: chi andrebbe a creare un oggetto di land-art in un posto dove difficilmente verrà notato e senza fotografarlo?

20 gennaio 2014

Scultura ventosa

3 dicembre 2013

Zappa tutto il giorno

Domani su radio3, sono vent’anni dalla sua scomparsa.

16 novembre 2013

Un concerto

Forse uno dei concerti migliori di musica classica moderna.

4 novembre 2013

Homo ludens

PTX_7161PTX_7162

Fuori piove, otto quintali di olive aspettano il frantoio domani e dal contadino ci si occupa dei rompicapi. Alcuni si comprano, ma una tavoletta e 17 chiodi si trovano in casa magari. Il compito è di mettere sedici sopra il diciassettesimo, senza ausiliari e senza che toccano il legno.

1 ottobre 2013

Un piccolo contributo

lacontraclau

Aissi co.l peis qui s’eslaiss’ el cadorn
E no.n sap mot, tro que s’es pres en l’ama,
M’eslaissei eu vas trop amar un jorn ,
C’anc no.m gardei, tro fui en mei la flama,
Que m’art plus fort, no.m feira focs de forn!
E ges per so no.m posc partir un dorn,
Aissi.m te pres d’amors e m’aliama.

Il contadino ammette di capirci poco fino nulla dei testi di novecent’anni fa ma ciononostante è contento che poteva contribuire con una fotina al cover del CD nuovo di Lacontraclau. Una orecchiata si può anche prendere su youtube.

29 settembre 2013

Yann Frisch

7 settembre 2013

La differenza delle culture

marmellata

Ci sono degli abissi tra le culture, altro che senatori condannati che non ricordano come si fa a dimettersi. Le marmellate! Il contadino non sa quanto energia e tempo fu sprecata con la “sterilizzazione” dei vasi nel mondo. Oggi ha fatto due pentole di marmellata di fichi (300gr zucchero/kg frutti ma è troppo) e per curiosità ha consultato qualche ricetta in rete e riecco che spuntano questi consigli:

…bollire per circa 45 minuti. Fate leggermente raffreddare la marmellata di fichi e versatela nei vasetti precedentemente lavati.

Procedete adesso alla sterilizzazione della marmellata: mettete i vasetti ben chiusi in una pentola, ricoprite con acqua fredda e fateli bollire per circa 40 minuti.
++++++++++++++++
…fate cuocere a fuoco dolce per circa un’ora….

Invasate immediatamente, chiudete con i coperchi e capovolgeteli: fate raffreddare i vasetti, poi metteteli in una pentola contenente acqua fredda che li ricopra completamente…

Ha mai sterilizzato o visto sterilizzare i vasi già riempiti: per il semplice fatto che sono già sterilizzati. Basta versare la marmellata bollente, chiudere, riunire i vasi e coprirli con asciugamani o altro in modo che si mantiene la temperatura per un po’.

Quest’anno l’unica marmellata che si riesce fare è quella delle more (poche e tardi) e quella di fichi, che godono di queste temperature alte e avvizziscono sulle piante. Gli altri frutti non c’erano proprio.

3 settembre 2013

La cultura contadina della Europa centrale

Oggi il contadino vi propone uno sguardo nelle alpi, versante nord – terra degli aborigini montane delle usanze strane. Questo toro “”Fors von der Lueg” sarà il premio per chi vince il Schwinge nazionale (la lotta svizzera) e il video sembra essere quello ufficiale.



referrer



Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Vogliaditerra funziona con Wordpress - 56 queries in 0,706 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette