Vogliaditerra

pensieri agricoli

Archivio di maggio 2015

31 maggio 2015

Verso la congiunzione

schermata02
Tempo un mese e si incontrano per benino i due pianeti più luminosi:

schermata01

26 maggio 2015

Saluti dalla Cina

cina3cina--2

cina--1cina--7

cina6_v1cina4

cina1

La vita della figlia del contadino nel momento è un filino più interessante che quello di lui con ulivi, fieno e vigna: ha intrepreso un viaggio in Cina con suo compagno, lavorando con work-away tra altro. I pesci al muro sono per i gatti (freschi sarebbero dannosi) e il cancello dell’orto fatto con la frasca di bambù (come molte cose cibo incluso).

21 maggio 2015

Riempire un lago con gli smartphone e l’eolico.

Dalla Mongolia via blogeko un video un po’ in contrasto con il bianco degli iphone.

Delle terre rare il contadino ha parlato già tempo fa.

Una cosa che uno può fare è di cercare di prolungare la vita di questi aggeggi il più possibile, magari ricomprargli solo usati. E magari farlo vedere ai figlioli.

18 maggio 2015

Oggi giornata di volo…

PTX_3320PTX_3319

PTX_3317

… per i termiti, che abitano sottoterra dietro casa. Passano dal muro del camino, si dirigano verso la luca – la porta o la finestra- e muoiono lì, un comportamento assai strano. Ormai a casa del contadino tutti gli conoscono, sono anni che va avanti questa convivenza involontaria.
Ma visto il fatto che attaccano solo la legna marcia il pericolo non sembra più così elevato e si sta più tranquillo. Hanno mangiato la trave usato che lui per risparmiare ha messo, le lettere nel comodino come dessert e anche il noce marcio dietro casa. Una armata invisibile che ci libera della legna andata.

11 maggio 2015

Penne sconosciute

PTX_3266PTX_3265

PTX_3264PTX_3263

Trovato questo nido piccolo fatto di lana e penne sotto un cipresso, quale uccello potrebbe averlo fatto con quale penne non sue?

6 maggio 2015

Potando l’olivo con i detti

La potatura dell’olivo è un arte e non si finisce mai a imparare, gli anni scorsi ha lasciato decisamente troppo legna grossa nelle piante. Siccome si trova pure nella situazione di dover spiegare come potare gli vengono spesso in mente le cose che furono detto a lui dai vecchi potini:

La punta, fai la punta, con due tagli soli!

L’olivo deve stare basso e dentro.

Il moraiolo deve essere mica bello, basta che fa le olive.

(poi non gli fa comunque)

Col seghetto si pota sempre bene.

Variante:

“Voglio sentire cantare il seghetto, non quel clip-clip-clip-clip!”

Taglia, taglia, non aver paura!

Altri consigli?


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 65 queries in 0,633 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi