Vogliaditerra

22 gennaio 2014

Guida per crittografare le email

Sei ancora senza coppia di chiavi? Probabilmente sì, perché ti piace che le tue mail sono aperte e leggibili a chiunque sniffa il traffico della rete.

Ah, non hai nulla da nascondere, vero? Se è davvero così puoi inserire indirizzo email e passwd nei commenti, prego, leggiamo.

Ah, no? Privacy, eh? Dunque per farlo breve basta prendersi 10 minuti del tempo preziosissimo (togliendolo da facebook magari) installare Thunderbird, una volta configurato la email (occhio alle impostazioni del server, di default lascia solo gli ultimi 14 giorni che è cosa anche molto raccomandabile), andare su Strumenti > estensioni e cercare “Enigmail”:

estensione thunderbird enigmail1

In parole povere funziona così: una chiave è pubblica, può stare sui server, essere nella firma delle mail ecc e con questa chiave tutti possono chiudere una mail per te.
Per aprire invece ci vuole quell’altra, quella privata.

Dopo un riavvio si trova qui:

configurazione enigmail guida


creazione regole per crittografare

impostazioni enigmail

frase segreta

enigmail6

riassunto impostazioni

Alla fine è utile il certificato di revoca, salvarlo in posto dove si ritrova:

certificato di revoca delle chiavi

enigmail9

Se abbiamo ricevuto la chiave pubblica da un nostro contatto bene, basta importarlo, altrimenti possiamo cercarlo da Openpgp > gestione delle chiavi > server (i chiavi pubblici sono disponibili su vari server nella rete).

ricerca chiavi pubbliche sul server

A questo punto siamo pronti per cifrare e eventualmente firmare mail a questo contatto.
Ecco com’è la risposta:
enigmail12
enigmail fine

PS: questa guida è stata fatto su sistema operativo Linux, per Windows e Mac dovrebbe essere uguale, ma se non fosse così segnalate le differenze grazie!

Commenti:


  1. non ho capito alcune cose essenziali:
    – cosa vuol dire ” tutti possono chiudere una mail per te” ?
    – il tuo corrispondente deve avere Thunderbird e conoscere la tua chiave per leggere le tue mail?


    andrea marciani

  2. La mail “chiudi” o cifri con la chiave pubblica del destinatario, da quel momento solo te chi ha la chiave privata può aprirla.

    Non so quant’altri client di posta supportano pgp, ma si possono anche cifrare documenti, immagini insomma tutti file possibile, sempra avendo la chiave pubblica del destinatario. Di solito si cifrano o meno le mail secondo il destinario in automatico ma puoi sempre spedire mail “normali”.


    ste

  3. Per scambiarsi le email cifrate bisogna avere enigmail installato e anche GNUpg in entrambi i pc: mittente e destinatario.

    Il corrispondente ovvero il destinatario non ha bisogno di conoscere nulla di te o delle tue chiavi. Ci sono dei server pubblici che contengono la coppia email e chiave pubblica, un programma come enigmail quando deve mandare una email cifrata va a vedere la chiave pubblica del destinatario che è memorizzata nei server pubblici e con quella cifra il messaggio. Il messaggio cifrato viene mandato al destinatario il quale, quando riceve la email, può decifrarla con la sua chiave privata.


    Sandro kensan

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 76 queries in 0,897 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi