Vogliaditerra

6 gennaio 2014

Finirà una guerra?

Lo stupida “war on drugs” dichiarato dal governo americano subisce una crepe letale, con effetti prevedibili su Mafie e Narcos e sulle casse (sempre vuote) dello stato:

È inevitabile che l’importazione di marijuana dal Messico si ridurrà in maniera significativa e così gli Stati Uniti avranno un mercato illegale in meno. Questo cambiamento avrà un effetto sui cartelli messicani, che perderanno tra il dieci e il trenta percento dei loro introiti.

Secondo una stima, il Colorado potrà guadagnare 60 milioni di dollari in tasse.

Alcuni sognano magari di coltivare un mezz’ettaro e diventare ricchi, ma sarà come con il tabacco:


In questo scenario non troppo fantascientifico, anche l’Europa sarà costretta ad adeguarsi. Le multinazionali della marijuana

prenderanno il posto dei romantici coltivatori di piantine e, come i lobbisti di Big Tobacco, cercheranno di convincere i consumatori che gli effetti sulla salute sono insignificanti.

Per il resto quest’erba è così ridotto e diventata una droga pesante adesso, grazie a questa selezione dei sementi fatta in sopratutto in olanda.

Commenti chiusi per ora.


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 72 queries in 0,759 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi