Press "Enter" to skip to content

Ancora olive ancora

leccineolivoolivo

Ieri la seconda frangitura di 9 quintali, un filino meno di resa (11,9%), ma sembra che il contadino detiene ancora il record nel frantoino. S’è visto vento ma tanto, ma olive sono cascate poche, un buon segno davvero in quest’annata di mosca. Si vede anche pioggia, questo significa domenica, in quanto qui si va a diritto fino l’ultimo olivo (previsto per giovedì prossimo).

A parte le rese bassissime (come si vede sotto nelle statistiche del contadino c’è una tendenza verso lo zero, manca ancora il dato di quest’anno…) va detto che è anche un annata di leccino (quelle nere)

resa-olio-medie: sane, grosse e tante.

3 commenti

  1. fabio 14 novembre 2013

    Dai Ste non ti e’ andata malaccio per l’annata che e’…Oggi seconda frantura…un po’ meglio 10 pari pari…Il vento dell’est ha avuto il suo effetto anche se veramente forte.Per cambiare discorso ,si fa per dire,quest’anno ho del letame di cavallo quanto ne dareste a pianta adulta? So che te Ste non valuti a pianta ma ad ettaro ma all’incirca? Due anni fa ho dato due carrette di mucca

  2. ste 14 novembre 2013

    Non mi lamento mica, anzi… con tutte le controversie tra tripidi mosca e stagione sta andando molto bene tutto.

    Non valuto a ettaro, il letame è sempre poco (se non prendi un TIR di pollina); quello di cavallo dovrebbe essere simile a quello delle mie asini, cioè una specie di segatura ma tutto fa 🙂

    Se è stagionato e non fresco fresco è mai troppo secondo me, di quello di pecora do un paio di carriole all’incirca, ma non a tutti tutti gli anni, dipende dalla fame della terra.

  3. fabio 15 novembre 2013

    In effetti sembra proprio segatura…:-) ma verificando alcune tabelle i valori nutritivi non sono male…addirittura migliori di quello bovino….andro’ con due carriole a pianta.Ciao

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi