Vogliaditerra

pensieri agricoli

Archivio di giugno 2013

30 giugno 2013

Pazzesco

prims

Le schede di Prism. Gli americani hanno un bel problema adesso, sopratutto con i tedeschi.

28 giugno 2013

Beat Brothers

Ieri sera il contadino ha visto questi qui e si piegato in due dalle risate. Prossimo appuntamento sempre a “La Luna è azzurra“, sabato.

27 giugno 2013

Mais ammuffito, formaggio fatto

Altra notiziola del mondo agricola malato, finito in carcere Renato Zampa, presidente del consiglio direttivo e legale rappresentante del consorzio Cospalat (Friuli Venezia Giulia), altre 26 persone indagate, tra cui 17 allevatori del consorzio.

Il latte, destinato ad altri caseifici per produrre formaggi non dop o latte Omega 3, veniva diluito con prodotto non contaminato per renderlo idoneo ai controlli analitici effettuati dagli acquirenti. Secondo gli inquirenti, che hanno sequestrato 1.063 forme di formaggio potenzialmente nocivo, gli indagati avrebbero anche falsificato le analisi del prodotto. Il consorzio frodava caseifici e distributori, ma a sua volta, in una filiera di violazioni, sarebbe stato vittima di furto da parte di due autotrasportatori. Questi rubavano 2 o 3 quintali di latte nel corso di ogni viaggio verso Toscana e Umbria, per rivenderlo a un soggetto non identificato. Sottratto il latte, lo sostituivano con acqua.

Il punto è che le mucche il granturco non lo dovrebbero mangiare in quantità industriali come avviene, specialmente se vuoi fare un formaggio buono. Sono erbivori, per loro c’è l’erba. Solo che fanno meno latto ma sarà certamente più salutare.

27 giugno 2013

Ogm danneggiani i maiali! Skandalo!

Purtroppo lo studio segnalato da Coldiretti e altri è un classico esempio di scienza spazzatura. Gli autori (e la rivista dove è stato pubblicato) sono dichiaratamente contrari agli OGM, hanno fatto mangiare a 170 maiali due diete diverse e poi si sono messi a cercare delle differenze, che erano solo trovabili separando in 4 livelli la gravità della infiammazioni, peraltro giudicato soggettivamente.

Peccato, pessimo servizio alla causa.

26 giugno 2013

Tuparlamento

Il M5S ha il merito di fare muovere gli altri ed ecco un primo tentativo di democrazia partecipata online, tuparlamento.it:

…dalla senatrice Pd Laura Puppato è arrivato il lancio della piattaforma “Tuparlamento”, dove si può discutere di proposte dei parlamentari e aprire dibattiti su argomenti specifici. La firmano un gruppo di parlamentari, dal Partito Democratico a Scelta Civica fino a Sinistra Ecologia e Libertà.

Basato su opendcn.org e liquid feedback, software a codice aperto e libero e pure la statistica del sito è pubblica. Sono paletti sacrosancti. L’attività per ora è modesta, cinque proposte, ma vedremo. Il contadino penso che saranno in pochi a partecipare attivamente, l’astensionismo insegna che a molti la delega della “cosa pubblica” ai professionisti (delega in bianco pure) sta bene.

Aggiornamento: anche la Casaleggio Associati sta arrivando, usando sempre liquid feedback (sviluppati in Germania per e dal partito pirato ormai defunto).

24 giugno 2013

La croce con il fotovoltaico

panelli fotovoltaici

Quando il contadino più di vent’anni fa ha messo su i primi panelli il mondo era diverso. Ora per vedere i panelli basta guardare fuori dal treno , sui capannoni e sui tetti. Ha anche cambiato il motivo per metterli, non più idealismo ma guadagno, ovviamente spesso sono mescolati, un po’ come l’agricoltura biologica, nella bioedilizia e altre cose eco che tirano o godono di agevolazioni e incentivi – purtroppo sembrano l’unico modo di far muovere le cose, aspettando l’idealismo si diventerebbe vecchio.

Aveva una richiesta di ospitare un articolo che parlava dei vantaggi degli impianti fotovoltaici in agricoltura, come integratore del reddito. Finché stanno sui capannoni anche bene, ma sul terreno lui non gli può vedere anche se sono incolti (non può vedere neanche questo). Secondo lui il posto adatto sarebbero quei parcheggi con tutte le macchine al sole, poi nelle zone industriali, conta la distanza dalla rete, ma visto che la terra “non rende più” sarà difficile evitare politicamente che si riempie di panelli.

…negli ultimi tempi, molte aziende agricole si stanno dotando di celle fotovoltaiche per svariati motivi economici e, non meno importanti, ambientalisti.

Un’azienda agricola è basata sulla natura, elemento che viene trattato con il giusto interesse e rispetto: Quale modo migliore per produrre energia rispettando questa filosofia se non dotandosi di pannelli fotovoltaici?

Esistono anche aziende agricole che offrono servizi d’ospitalità rivolti a turisti felici di soggiornare in strutture amiche dell’ambiente e della natura. L’installazione di pannelli fotovoltaici potrebbe essere un’ulteriore punto di forza – e quindi biglietto da visita – per queste strutture ricettive, che sarebbero completamente indipendenti energicamente e quindi ecologiche al cento per cento!

Ha accettato di parlarne in quanto il sito pvcompare.net gli sembra un buon servizio per chi deve scegliere gli impianti da realizzare, è mica facile.

22 giugno 2013

Cerchio nel grano


http://www.youtube.com/all_comments?v=vhReMKDknkw

22 giugno 2013

E fuori la privatizzazione dell’acqua dalla lista EU

Ognitanto capita qualcosa di buono. Il Commissario per il mercato interno Michel Barnier annuncia (nessuna notizia in italiano ancora) che sparirà la voce “acqua pubblica” dalla direttiva sulle concessioni, dopo che la prima iniziativa europea raccoglieva un milione e mezzo di firme in più di sette paesi.

Deswegen werde er den Wasserbereich vollständig aus der Richtlinie herausnehmen.

Traduzione Google sotto.
Continua leggere »

21 giugno 2013

Andare al teatro

Se stasera non hai progetti e sei vicino questo è il posto dove andare: due ore perfette di teatro teatro; la pastora, il contadino e il wwoofer si sono divertiti un monte ieri sera.

venerdì 21 giugno 2013 ore 21.30
VISIONI A TEATRO
Teatro Comunale Quaranthana
via Zara 58 San Miniato – loc. Corazzano (Pi)
Costo del biglietto: 5.00 Euro

19 giugno 2013

Vita nello spazio

Sembra che la stazione internazione ISS viene attaccato da microbi (76 per ora) che mangiano metalli e sono capaci di fare danni seri, per esempio mangiando l’isolazione dei cavi.

19 giugno 2013

Occorre muoversi

http://prism-break.org/#it

PS: Se qualcuno pensa di sostituire (e portarci amici e familiari) facebook con l’alternativa decentralizzata, libera ed aperta Diaspora sarebbe opportuno non registrarsi sul primo pod (joindiaspora)(i pod sono tutti connessi) ma su un altro, quasi 95% delle persone che stanno entrando ultimamente sull’onda di PRISM si iscrivono su questo e potrebbe rallentare. Qui una lista, qui un altra. I dati possono essere esportati

18 giugno 2013

Pioggia e altro

Arriva il monsone in altri parti del mondo, bene.

Qui da una parte è bellissima la terra fresca, i pozzi e falde piene ma dall’altra parte peronospora a gogo, nella vigna sono partiti parecchi grappoli di cannaiolo sopratutto, i pomodori non ramati e idem le patate si sono ammalati di brutto. Il primo taglio del fieno è quello che è, o è vecchio trapassato o ha preso acqua. Poi i tafani, quelli gialli con gli occhi verdi col caldo tutto di botta sono usciti tutti insieme e fanno impazzire asini e contadini nei campi mentre di notte è il turno delle zanzare ( e lucciole che anche a loro piace l’umido).

Vita regolare, con gli eccessi regolari, come sempre.


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 62 queries in 1,162 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi