Vogliaditerra

31 maggio 2013

La casa della legalità

L’associazione onlus “Casa della legalità” ha analizzato statuti e spese del Movimento cinque stelle.

Presentazione
In Italia siamo cittadini e non sudditi, ed abbiamo diritto ad un territorio sicuro, ad un ambiente sano, ad un mercato pulito e ad una gestione della cosa pubblica trasparente e corretta.
Il fatto che corruzione, criminalità mafiosa e finanziaria, conflitti di interesse, abuso del territorio e negazione dei diritti più elementari siano dilaganti, non significa che i responsabili non possano essere sconfitti. Per vincere questa sfida serve soprattutto l’impegno ed il sostegno dei cittadini, serve informazione corretta e collaborazione con i reparti investigativi dello Stato.
Per questo raccogliamo segnalazioni, promuoviamo inchieste, collaboriamo con i reparti investigativi dello Stato e le Procure che non si “normalizzano”… facciamo rete con realtà libere, determinate, corenti e credibili. Per questo facciamo informazione libera da ogni sorta di condizionamento e facciamo nomi e cognomi, pubblichiamo i fatti che normalmente sono taciuti. Abbiamo ottenuto importanti risultati, dando elementi utili per scoprire e colpire l’illegalità diffusa, curruzione, reati ambientali, mafie e infiltrazioni mafiose.

Per perseguire questi obbiettivi abbiamo attivato tre strutture:
– Osservatorio sulla criminalità e le mafie
– Osservatorio sui reati ambientali
– Osservatorio sulla trasparenza e correttezza della Pubblica Amministrazione

Senza sorprese il risultato (a parte forse i dettagli sulla gestioni dei soldi pubblici in Emilia-Romagna); il contadino da sempre si è augurato che si occuperanno finalmente della trasparenza e onesta interna prima di quella altrove. Del tipo “la trave nel occhio”.

Appare quindi evidente che esista una CONTABILITA’ ufficiale, circoscritta ai fondi raccolti attraverso il BLOG di Grillo e del Movimento 5 Stelle, ed una CONTABILITA’ non ufficiale
che invece riguarda tutti gli altri introiti derivanti dalle iniziative e raccolte fondi effettuate
sul territorio. Una gestione di questo tipo, effettuata attraverso movimentazioni su conti intestati a privati e/o associazioni diverse dal “MOVIMENTO 5 STELLE”, rappresenta una sorta di fondo in nero a disposizione del “MOVIMENTO 5 STELLE”.
[….]

CONCLUSIONI
Alla luce di quanto evidenziato appare evidente che vi sia una gestione finanziaria da parte
del “MOVIMENTO 5 STELLE” assolutamente non conforme alle norme relative alle
Associazioni (ivi comprese quelle “non riconosciute”) sia rispetto a quanto previsto, più nello
specifico, per i Partiti politici (che, in Italia, sono “associazioni non riconosciute”).

Nota: il contadino sembra tocchi nervi scoperti quando critica un movimento che da molti viene visto come l’unica speranza politica di questo paese. L’intenzione non è di demolire a priori ma di contribuire all’informazione, sperando che le cose migliorino e non solo nel movimento. Ma volte sembra che l’allergia evidente al dialogo e alle critiche di Grillo ha inquinato il suo movimento.

Forse c’è luce all’orizzonte: i commenti più votato e critici non sono stati censurati.

Commenti:


  1. contribuisco all’informazione:
    io sono un attivista del movimento5stelle. noi ci autofinanziamo mettendo 1 o 2 euro ogni incontro che facciamo o raccogliendo donazioni al gazebo del mercato settimanale. con quei pochi soldi in occasione della campagna elettorale abbiamo stampato dei volantini, dei manifesti, li abbiamo distribuiti e attaccati nei nostri spazi e abbiamo organizzato un incontro con i nostri candidati toscani in un locale adeguato (e ci è costato un botto). abbiamo un sito (che costa) ed un meetup (che costa). tutto qui. entrate e uscite sono resocontate e pubbliche.
    non abbiamo fondato un associazione perchè prevede una organizzazione piramidale (presidente, vice, ecc) e poi costa.
    siamo un gruppo di compaesani volontari e ci mettiamo tempo libero e buona volonta. sarà tempo perso? bo, vedremo.
    per me non sono “fondi neri”, anche perchè sono pochi e spesi localmente, e non vanno a finanziare grillo o casaleggio. non abbiamo nessun contatto con grillo e casaleggio, abbiamo solo aderito ad un progetto sposandone i principi etici e i progetti politici.
    ciao


    simone veridiani

  2. Simone, in un paesetto tutto è più visibile.
    E’ quando si allarga il giro che cominciano i problemi. E’ anche molto comprensibile che venga osservato con la lente d’ingrandimento chi si erge a esempio di purezza e trasparenza. Magari queste operazioni sono state effettuate in buona fede … per semplicioneria; ma di fatto il risultato che salta all’occhio è che sono azioni simili a quelle tanto criticate della “casta”…


    barbara

  3. Grazie Simone, immaginavo che era così e niente di male su base locale dove ci si conosce.
    Ma come dici tu, la politica ha un costo, e un modo trasparente per finanziarla va trovato; quando un movimento o un partito è giovane è più facile finanziarsi dalla base, ma dopo qualche anno i siamo alle solite. Da quel che ho capito non mi sembra tanto male i 2 per mille previstodella legge che stanno facendo (ho letto solo poco), anche se un flusso automatico da un lato ti libera dall’impegno costante di racimolare soldini ma dall’altro può diventare una mangiatoia. Molto probabilmente non esiste soluzione perfetta.


    ste

  4. Silvio Berlusconi ha guadagnato più di 500 milioni di € in 2 mesi dall’aumento delle azioni mediaset da quando è andato al governo col PD. 500.000.000 di euro.
    Siamo in guerra contro la casta signori, di fronte a queste speculazioni colossali, mi fa pensare che non l’abbiate capito.


    Dario

  5. a) sono soldi “teorici” del tipo “la borsa ha bruciato 13 miliardi oggi”.
    b) Berlusconi è dov’è anche per responsabilità grave del Movimento che non ha saputo gestire i voti che ha ottenuto.


    ste

  6. 1) Soldi teorici: l’altro giorno ha “teoricamente” monetizzato lo 0,18% del pacchetto azionario per 5 milioni di euro.
    2) Berlusconi: è dov’è perché il pd ci si è alleato.
    Una persona che reputo estremamente intelligente come te non può credere che “non c’erano alternative”.
    Buon cammino


    Dario

  7. Grillo dal primo giorno puntava su questa alleanza, mi ricordo bene. Allora dimmi tu cosa sarebbe stato l’alternativa dopo le mosse sbagliate (secondo me) di M5S e PD?
    I verdi in Germania adesso fanno scegliere ai iscritti le tematiche della loro campagna elettorale perché “si possono realizzare le proposte anche dopo le elezioni solo nel dialogo”.


    ste

  8. Guarda, sul passato se ne potrebbe parlare per ore e senza cavare un ragno dal buco.
    Ma per dirne una, anche dopo l’elezione di Napolitano, il pd poteva chiedere di avviare un secondo giro di consultazioni e risondare la disponibilità dei 5 stelle (che avevano dato in caso di elezione di Rodotà), invece hanno puntato diritto su Silvio.
    Per quanto riguarda i verdi, anche qui stiamo aspettando, da elettori 5 stelle, la piattaforma di “dialogo interattivo” promessa dalle elezioni siciliane, ma più volte rinviata, spero anche per un po di tattica. Se cosi non fosse cambierei la mia opinione.
    Ciao


    Dario

  9. Non credo che dopo i pesci presi in faccia e le dichiarazioni continui di “no alleanza” di Grillo il PD aveva questa scelta. Cmq è acqua passata, vedremo come cresce il movimento, spero in un emanzipazione.

    Per il software: visto che adesso hanno pure eliminato i voti ai commenti sul blog la vedo dura la cosa. Il software collaudato esiste (scegli la lingua, versione prova) i pure io potrei installarlo in mezza giornata.


    ste

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,770 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi