Press "Enter" to skip to content

Cittadini europei forti contro la privatizzazione dell’acqua

Per la prima volta una iniziativa ha raggiunto il milione di firme necessarie (da almeno 7 paesi in 12 mesi). La commissione EU si deve occupare dalla questione e ha 3 mesi di tempo per una risposta.

L’acqua e i servizi igienico-sanitari sono un diritto umano !

l’acqua è un bene comune, non una merce !

Aggiornamento: ci vuole non solo un milione in almeno un quarto degli stati membri ma si deve anche raggiungere un quorum specifico per ogni paese, e questo hanno raggiunto solo 3 paesi (Germania, Belgio, Austria) per ora, all’Italia mancano ancora meno di 700 firme ( 53.316 > 54.000), forza firmate!

3 commenti

  1. Sandro kensan 12 febbraio 2013

    Non mi piace dare i miei dati personali ma c’ho provato a compilare il form solo che l’Italia richiede di dare i dati della Carta di Identità o del passaporto che io non posseggo.

    La Francia ha una lista di una pagina dei documenti che si possono dare mentre i paesi nordici (al contrario di quelli del sud Europa) non richiedono nulla.

  2. ste 12 febbraio 2013

    Leggo che faranno una verifica delle firme, non so con quali metodi ma penso che scarteranno parecchi, forse anche la mia giustamente- ho firmato con i dati della carta d’identità italiana ma ho barato nella cittadinanza: non potevo firmare come svizzero ovviamente.

  3. Gennaro 26 giugno 2013

    firmato 2 volte con gli stessi dati, il sistema non pare averlo rilevato, dice ok. Queste cose tolgono serieta’ agli organizzatori

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi