Vogliaditerra

11 maggio 2012

Contadino mani di forbice

Ecco, l’excarnazione comincia pianamente con una protesi di qui e una di là, per noi che possiamo permettercele: occhiali, corone nella bocca magari anche ponti, e tanti arnesi per permettere di continuare i nostri lavori. Il mignolo non si sa se il contadino lo muoverà – per ora non da segni di vita, tenuto immobile dalla stecca di Zimmer che è fatta bene. Tra qualche giorno può togliere ognicosa e cercare (come hanno proposto asservendosi di un “fisioterapista di fiducia” che non conosce ancora ) di re-imparare a muoverlo e la questione è se riuscirà mai a mungere le pecore ancora. Intanto ha imparato a usare bene la sinistra, che ha ancora delle capacità da sfinire. Si deve sfinirsi, se no che vita è.

Ma il male spesso non viene a nuocere ma per insegnare e per cambiare destini e altre cose in positivo: chi avrebbe mai detto che alla figlia piace a mungere e gestire le pecore nella stalla? Uno si deve tirare indietro per forza e si apre uno spazio per altri. Il fieno (con la mitica BCS) l’ha falciato il ragazzo della figlia e insomma sembra che per ora il podere ce la fa e venire gestito.

Queste forbici hanno un contatore di tagli, in pochi giorno è arrivato a 6500, era meglio non sapere questi numeri.

Commenti:


  1. In bocca al lupo per il mignolo. Io ci ho messo 2 anni a riprendere funzione dell’indice della destra, lesionato il tendine con la smerigliatrice… Fortuna sono mancino… mi sono ricucito da solo (la moglie)…

    Saluti
    js


    joe

  2. pure il contatore di tagli! :-O
    vabbé che oggigiorno tutto è numerato e registrato, ma questa strabiliante feature a che serve?
    la figlia pastora comunque è una bellissima novità 🙂


    barbara m.

  3. hahahahahahaha…..scusa contadino ma mi viene da riddere questo e apena il principio si vede che sei ancora abastanza giovane ma andra tutto bene vedrai,il tempo metera tutto al suo posto e poi hai la fortuna di avere una figlia e un genero che forse seguiranno le tue orme e i tuoi consigli,ma ti do ancora 10 anni massimo di questa vita(parlo della vita lavorativa)dopo sara molto piu grave!dico questo perche ci sono arrivato,
    comunque ti segnalo che ho comprato un montone di 4-5 mesi belissimo l’ho chiamato rocco(sifredi)ma sto gia pensando di comprarle una pattatina che gli tenga compania


    Laqualunque

  4. Il contatore di tagli serve per la pastora che ti deve controllare se lavori o no 🙂

    Al prossimo mignolo ti compri la mungitrice 😀


    Harlock

  5. Figlia A o L ?


    simplicius

  6. Figlia L 🙂

    Il contatore dei tagli serve per poter controllare gli operai dopo la giornata magari. Poi confronta i tagli bloccati/tagli eseguiti, deve essere sotto 1%. Per il resto spero di fare più di 10 anni ancora…


    ste

  7. Non tutto il male vien per nuocere…

    Sarà tutta esperienza utilissima in futuro per i fidanzatini!

    Auguri a tutti!


    GiBi

  8. E’ una storia tutta in positivo. Tante scoperte… vedere la propria creatura che ti aiuta in quello che fai penso sia molto gratificante e offre molte certezze rispetto alle scelte che abbiamo fatto. Non credere che succeda così frequentemente.
    Penso, caro Ste, che ti leggeremo in piena attività per molto più di 10 anni ancora. Forse qualcuno di noi non ci sarà più a leggerti… ma spero che potremo seguire i tuoi movimenti da dove saremo.
    Ieri mi ha telefonato un ex collega di lavoro di tanti anni fa. Lui è più grande di me e mi raccontava che, piano piano, stanno passando a miglior vita molti dei suoi amici e comincia a sentirsi solo.


    Barbara

  9. E’ il percorso naturale, fare posto, piano piano, e o si è uno dei primi di andare o si vede andare gli altri. Per ora sono nell’età dove molti amici hanno i genitori sulla soglia.

    Il mignolo da segni di vita adesso, ma è tutto il telaio che è messo malino 🙂

    Un fratello gardiniere della pastora diceva che a 50 anni l’uomo dovrebbe essere arrivato al punto di far lavorare gli altri, e non ha tutti i torti.


    ste

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 76 queries in 0,745 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi