Vogliaditerra

7 aprile 2012

Polonia – Monsanto 1:0

Vincono anche le api, in quanto una delle minacce alla loro salute viene a meno:

“Il decreto è in preparazione. Esso introduce un divieto assoluto del ceppo di mais MON810 in Polonia,” Sawicki ha detto ai giornalisti, aggiungendo che il polline di questo ceppo potrebbe avere un effetto nocivo sulle api.”

Commenti:


  1. Non capisco come faccia il polline del mais a fare male alle api. Nell’articolo parla dei pesticidi utilizzati con il mon810, solo che quello è resistente ai parassiti e quindi non se ne usano (o se ne usano meno). Tra l’altro l’impollinazione è anemofila, non credo che le api ci vadano nemmeno sui fiori del mais. In Italia non si coltiva e le api nuoiono (morivano) lo stesso. Davvero non vedo la connessione…


    Guido

  2. Il polline di granturco è importante per le api come cibo per le larve come tutto il polline, in quel tempo non c’è molto altro.
    http://d34kr5jvxlwc7m.cloudfro.....iveira.jpg
    http://www.mieliditalia.it/n_polline_mais.htm

    Il granturco mon810 contiene un gene del bazillo thuringensis che produce una tossina per lepidotteri. La soluzione è di non usare monoculture di mais, non piantare piante velenose.


    ste

  3. Ma che forza! Non avevo mai visto le api sul mais, né dal vivo nell’orto né on line, e ne ho cercate prima di rispondere. Resta il dubbio che il bacillo faccia male alle api, visto che stando a wikipedia colpisce i ditteri e i lepidotteri (le api sono imenotteri, sempre secondo wiki) e che viene usato in apicultura contro la tarma della cera.


    Guido

  4. la connessione c’e’ eccome dato che si parla di polline… e come ha gia spiegato ste chiaramente… e guarda che in italia si coltiva eccome, gli ogm si trovano in zona “grigia” ma si coltiva…
    prima illegalmente http://roma.corriere.it/roma/n.....625.shtmlo http://www.florablog.it/2010/0.....sondaggio/
    http://www.liberoquotidiano.it.....ancia.html

    e’ una zona moolto grigia in italia… magari guido tu non la coltivi ma il tuo vicino… si … chiaro no?

    ringrazio ste per il link… il prigioniero e’ l’unico sito che tende ad informare portando dati riscontrabili da tutti e circostanziati..
    ciao e grazie
    Sempre All’Erta!
    NumberSix


    il prigioniero

  5. guido quindi le migliaia di api morte portate davanti al ministero… degli apicoltori che avevano guarda tu caso le coltivazioni vicino al mais ogm e’ un caso? Come e’ un caso che il ministro decida di colpo di abolire quel tipo di di mais ogm? Direi di no! Anche su cosa faccia bene e male in un bacillo alle api e’ molto aleatorio… 🙂 Non e’ possibile attualmente intervistare le api prima del trapasso e chiedergli: scusi ha mangiato il polline ogm per caso? E’ evidente che la correlazione esista eccome… Stando agli allevatori polacchi che usavano mangimi geneticamente modificati per le mucche c’era un aumento vertiginoso di aborti spontanei… e non a caso… figuriamoci cosa produce sull’essere umano… buon appetito! (sic)


    il prigioniero

  6. Prigioniero, non ti arrabbiare. Se la tossina del bacillo non fa male alle api (almeno stando a quello che si è scoperto fin’ora) non è colpa mia. Perchè la tossian sia attiva serve un enzima che le api non ahnno (e nemmeno noi o le mucche). Se poi le api muoiono ci sará un motivo, ma non è la tossina del bt. Quanto agli aborti causati dal mais gm ci credo poco. I vitelli sono soldi, e se un alimento li fa morire ancora nella pancia nessuno lo compra. Invece in tutto il mondo le mucche mangiano mais e soya gm, quindi tanto male non gli fa. Se facciano male in altri modi non so. Credo che fino ad ora non ci siano evidenze, magari verrano fuori, chissá.


    Guido

  7. e chi si arrabbia.. io ti ribadisco: chi ti assicura tutto questo? Io tutte queste sicurezze non le ho. Ti cito un articolo del journal of biology http://www.biolsci.org/v05p0706.htm#headingA11, non vuoi credere agli allevatori polacchi, bene vogliamo mettere in dubbio anche questa ricerca?
    Saluti


    il prigioniero

  8. Beh, non voglio entrare in polemica su cose che non conosco bene, ma la ricerca è una riedizione di un altro studio degli stessi autori del 2007. Entrambi gli studi sono stati criticati da altri studiosi (ovviamente anche dalla Monsanto) e da organismi come l’EFSA, o l’alto consiglio sulle biotecnologie francese (perdonate la traduzione maccheronica). In partica tirano fuori conclusioni che non sono supportate dai loro stessi dati. A smentire la tossicitá di QUEGLI ogm (di altri non so) è anche l’uso regolare che se ne fa negli allevamenti. Ma che gli allevatori non si accorgono che le loro mucche stanno male?!


    Guido

  9. Il discorso è più semplice: gli api in Italia per esempio si sono dimezzati gli ultimi anni e l’agrochimica con la sua filososia e nonostante i suoi begli studi scientifici sono una concausa grande. In questa situazione la massima cautela è d’obbligo. Esistono altri metodi che fare monoculture e usare pesticidi.

    Paesi come Francia, Italia e Germania hanno sospeso l’uso dello clothianidin in America dove il granturco ogm è religione di stato non l’hanno fatto ancora:
    http://www.csmonitor.com/Scien.....ee-die-off

    Inoltre la presenza di piante di mais OGM rende impossibile ogni allevamento biologico di api nel giro di 3-5km, in quanto si nutrano del polline e non sono più ogm-free.


    ste

  10. Ecco, i neonicotinoidi li vedo più probabili come responsabili della moria di api. Quanto al miele… Da quello che ho letto non solo il biologico, ma nessun miele che contenga polline di mais gm può essere venduto, visto che il polline gm non è approvato come alimento!


    Guido

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,900 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi