Vogliaditerra

12 febbraio 2012

Leggere le impronte

Poteva fare anche una ricerca, ma il contadino a volte preferisce a volte di fare il pigro così gli altri possono fare gli attivissimi. Stamattina ha fatto un centimetro di neve – quantità giusta per mettere in rilievo le impronte.

Però questa qui sopra chi l’ha fatta? Sempre quattro pedate in distanza di un metro circa, una specie di galoppo.

Commenti:


  1. è strano che galoppi, ma sembra che sia sempre il solito Istrice.


    Harlock

  2. Bisognerebbe conoscere le dimensioni: ad occhio e croce potrebbe essere un tasso


    Maria

  3. Anche secondo me è un tasso. I balzi del tasso.


    Don

  4. L’istrice no per via delle dimensioni – erano piccoli circa 3 cm quelle lunghe) e loro hanno piedini uguali. E mi rimane difficile immaginarmi un tasso giovane che salta quasi un metro lasciando le impronte in quel modo.

    PS: sembra stato uno scoiattolo invece.


    ste

  5. …. un…..Sarchiapone?……


    Ruben

  6. Hai ragione, Ste, è stato proprio uno scoiattolo: le impronte grandi sono delle zampine posteriori, quelle piccole sono delle zampine anteriori.


    Vittorio B.

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 76 queries in 0,627 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi