Press "Enter" to skip to content

Bene il mercato delle ghiande

Le tre principali agenzie di rating hanno confermato il tripla AAA+ con outlook positivo per i futures su pecorino e agnelli. Da un lato la duplice siccità primaverile/autunnale ha compromesso seriamente la disponibilità di erba e fieno sul mercato ma la conferma della produzione di ghiande in forte rialzo ispira nuova fiducia ai mercati che non sanno mica più dove buttare la liquidità in eccesso e ben vengono sempre le materie prime.

Sul serio: un inverno senza ghiande è duro.

10 commenti

  1. Joe 22 settembre 2011

    Veramente ottimo. Ed aggiungo:
    Anche nella nostra terra abbiamo un A+ per nocciole, con una produzione precoce ma già disponibile. Per le noci, siamo invece al default. Gli investimenti fatti nell’ultimo periodo sono stati vanificati dai focolai proveninenti dal bacino africano (il forte caldo di agosto) che ne hanno compromesso completamente la produzione, facendo seccare il mallo direttamente in pianta. Sarà un inverno senza noci. Fortunatamente il consiglio direttivo principale ha preparato una 10ina di litri di nocino, che verranno utilizzati in inverno per rallegrare gli spiriti.

  2. barbara m. 22 settembre 2011

    bene, mi rallegro per il pecorino e anche per gli agnelli.
    qua A- per le noci ma AAA per il nocino fatto in giugno prima dell’inizio del caldo africano, purtroppo però DDD per le nocciole paterne divorate da un’orda di speculatori (scoiattoli), decresciute nel giro di un anno da un quintale abbondangte a mezzo kg scarso. ma sarà comunque un inverno dolcissimo grazie alle tante marmellate (AAA).

  3. Geppetto 22 settembre 2011

    Da un quintale abbondante a mezzo chilo: Ma e’ possibile?

  4. joe 22 settembre 2011

    @Geppetto: evidentemente un folto gruppo di roditori speculatori hanno trovato pan per i loro denti, pardon, nocciole per i loro denti, e si sono gettati a capifitto nell’investimento. Erano “future”, ecco perchè adesso sono così ridotti.

  5. stefano 23 settembre 2011

    volevo sapere se mungi le pecore e che ne fai del latte ,dove comprare piantine di nocciole da mettre sui confini e nel bosco grazie ste

  6. ste 23 settembre 2011

    Mungo le pecore, facciamo formaggio e le nocciole si comprano nei vivai o puoi provare di prendere un pollone da piante esistenti (a me ha fallito per due anni consecutivi).

  7. Vittorio B. 23 settembre 2011

    @Barbara M.:

    le nocciole paterne divorate da un’orda di speculatori (scoiattoli)

    Speculatori nostrani o stranieri (Sciurus carolinensis, per intenderci)?

  8. barbara m. 23 settembre 2011

    Vittorio, non saprei, come si fa a distinguerli? mi paiono simili a vederli su Wikipedia.
    Geppetto, è possibile sì, siamo passati da interi tavoli colmi di nocciole, a un misero cestino 🙁

  9. Geppetto 24 settembre 2011

    barbara m: che peccato!

    Non sapevo che le fluttuazioni della produzione agricola possono arrivare all’annullamento del raccolto. Al naturale, si vive pericoloso.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi