Vogliaditerra

4 aprile 2011

Parola del animale

Ibex: La biografia Vittorio Emanuele II assomigliava ai stambecchi in quanto saliva anche lui sempre di più. Questo ha fatto con l’aiuto di un grande iniziato, con l’aiuto di Garibaldi che lo fece re del suo popolo. E’ come gesto una incarnazione di stambecco […] Sentiva nel suo animo che veniva portato avanti da un uomo che nella sua incarnazione precedente come iniziato si era obbligato e così si sentiva obbligato di aiutare gli animali i quali come gesto fanno la stessa cosa che fa lui, salire in cima, salire verso lo spirito.

Il contadino proprio non sapeva che Vittorio Emanuele II aveva salvato gli stambecchi dall’estinzione. Tutti i quattromila e rotti stambecchi svizzeri discendono da due coppie contrabbandate dalla sua riserva di caccia che è diventato il parco Gran Paradiso.

Sono arrivati dopo tre mesi gli ultimi tre quaderni di Flensburg con ulteriori colloqui con spiriti elementari e animali (uno tratta solo del disastro nel golfo di Messico). Una ventina sono tradotti in italiano disponibili qui o qua.

Ma non si può mica scrivere un post di questi tempi senza parlare di…

Canaut: Il problema è che i giganti, che usavano di penetrare nei varani non possono più farlo se questi si estinguono e vagano liberamente sulla terra. Voi dovete poi arrangiarvi con la forza dei giganti. Questo comincia già.

W.W: Dove vanno queste forze gigantesche?

Canaut: Vanno per le acque, per l’aria, girano il mondo.

W.W: L’effetto qual’è?

Canaut: Uragani, tsunami, terremoti; tutto quel che vuoi chiamate “disastri naturali”.

W.W: Quindi sarebbe auspicabile per gli uomini che più varani sopravvivessero?

Canaut: In qualche modo sì, ma questo dovete decidere voi. Vuoi uomini dovete decidere come volete i giganti. Con i disastri naturali crescete di più. I disastri naturali vi scuotono e svegliano di più che i varani. Molto di più!

PS: A proposito di disastri (ma quanti ci sono stati ultimamente?): i ragni nel Pakistan dopo l’alluvione fanno impressione.
[via il pasto nudo]

Commenti:


  1. “con i disastri naturali crescete di più”… grazie. È proprio quello che intendevo. La gente deve cominciare a riflettere, a svegliarsi. Nulla togliendo al dolore immenso per le popolazioni coinvolte. Almeno che serva a qualcosa.


    izn

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,717 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi