Vogliaditerra

4 febbraio 2011

C’era una volta il telefono

Oggi il contadino ha scoperto che sta diventando ricco con quella linea del telefono interrotto, citazione del punto 26 nel elenco telefonico:

1. Qualora Telecom Italia non rispetti i termini previsti per l’attivazione del Servizio, la riparazione di un guasto, la variazione del numero telefonico, l’effettuazione di un trasloco, di cui rispettivamente agli articoli 4.1, 7.2, 22.1, 22.2 e 25.1, il Cliente ha diritto ad un indennizzo pari al 50% del canone mensile corrisposto dal Cliente per ogni giorno lavorativo di ritardo incluso il sabato o di inadempimento delle condizioni, di volta in volta, stabilite.

Guadagnare 6,70 al giorno senza fare niente non è mica male. Questa volta al 187 ha digitato “1” per parlare con l’amministrazione e chiedere il rimborso e ha anche espresso il suo desiderio che la situazione si prolunghi nel tempo. Nel frattempo è diventato un esperto nella configurazione dell’ATA che ha preso usato su ebay, ha studiato venti offerte VOIP e per adessa usa voipdiscount per chiamare (gratis sulla reta fissa europea se ogni tanto chiami un cell e spendi), in attesa che si attiva dal suo provider un numero locale, e l’idea è di trasferire il numero dopo. Unico neo: consuma 7 Watt quel ATA infatti è sempre caldo e il contadino con la sua corrente fotovoltaico è tirchio, sopratutto d’inverno.

Se a qualcuno interessa: Toscocom, Squillo e Messagenet offrono la portabilità del numero geografico.

Commenti:


  1. mi interessa moltissimo
    soprattutto se si puo’ risparmiare


    alessandro

  2. Io ho una FBF Wlan 7270. Uso Voipstunt e pago quindi 10,00 euro e mi danno 120 giorni di chiamate gratuite in Italia e parecchi altri paesi, dopo i 120 giorni inizia a scalare il credito e ha tariffe molto + basse di telecom.
    L’ho attaccata ai miei telefoni vecchi e funziona benissimo e ha un monitor energia. In media consuma 6-8 Wat ed è Router, antenna cordless, WiFi, centralino, fax, segreteria telefonica. Il tutto disattivabile voce per voce e attivabile solo in caso di necessità.


    Ale

  3. Buffo, ho fatto un giro sul sito di voipstunt ed è un clone di voipdiscount: stesso numero di Roma, stesso link (al vuoto) per Mac & Linux, ma meno paesi gratis. E scommetto che anche loro non ti vendono il famoso numero locale (VOIPin) per 1 euro; il link “get inbound number” nella pagina del account non c’è in Italia.


    ste

  4. Si, io non uso il loro sw, con la Fritz Box ho il telefono di casa attaccato alla fritz e ho configurato quella con i dati di voipstunt (in effetti sono siti tutti identici che fanno stessi servizi ecc).
    Vedi:
    http://www.voipbuster.com/en/calling-rates.html
    http://www.voipdiscount.com/en/calling-rates.html
    http://www.voipstunt.com/en/calling-rates.html
    http://www.voipcheap.com/en/calling-rates.html

    Io come numero me lo sono preso su http://www.euteliavoip.com/ind.....Itemid=222
    Quindi con la fritz lo configurata per ricevere chiamate dal numero mio telecom e dal numero eutelia, mentre per telefonare usa Voipstunt.


    Ale

  5. 🙂 mi sa che ha messo nello spam l’ultimo mio commento per via dei link.


    Ale

  6. Infatti era lì 🙂
    Però la qualità non è un granché, sento spesso con degli stacc ch cc hi

    PS: Ma Eutelia non vuole veramente niente se la usi solo per ricevere? Mi sembra strano.


    ste

  7. Molto dipende dall’adsl e da quello che utilizzi. Io avevo un ATA (sempre della Fritz) preso dalla Germania con Annex B, feci la trasformazione ad Annex A circa 6 anni fa. A volte mi dava problemi di tenuta della chiamata o dei ritardi nella conversazione. Succedeva quando avevo l’adsl con problemi (qui mi capita quando piove tanto e mi si ossida il cavo del doppino che arriva in casa, una volta all’anno lo devo tagliare un pezzo e rifare il collegamento). Se la connessione è stabile e buona è tutto ok, se hai una connessione sotto i 4Mb è probabile che il fornitore dell’accesso abbia messo blocchi o limitazioni a monte per il voip.


    Ale

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 2,154 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi