Press "Enter" to skip to content

Abbellire scheletri

Il contadino non può vedere alberi secchi, li danno fastidio quasi fisico. Ma così va più che bene.

14 commenti

  1. blogredire 25 febbraio 2011

    Ma sono bellissimi perbacco!!

  2. Laura 25 febbraio 2011

    è un’idea che sta balenando in mente anche a te, vero? 😀

  3. ste 26 febbraio 2011

    Per ora gli taglio appena ho tempo, ma ovviamente adesso gli posso anche vedere come materia prima per qualcos’altro 🙂

  4. meeme 26 febbraio 2011

    I maiali tatuati sotto a razzolare ci starebbero benissimo 🙂

  5. ste 26 febbraio 2011

    E’ mio post più letto in assoluto, qualcosa come 40mila visite…
    Nessuno a commentare “una bestia, poveri alberi” ? 😉

  6. leila 26 febbraio 2011

    Ciao Ste,questo non centra niente,ma ho bisogno di una bella frase in tedesco per fare gli auguri a Steiner ,domani compie 150 anni.spero che tu legga questo in tempo,se no non fa niente.Ciao
    Qual’è il tuo post che ha avuto 40000 visite?

  7. ste 26 febbraio 2011

    Pensa te cosa sto scrivendo adesso… ma non posso mica inventare una frase per te e gli auguri non sono mio forte. Ma ti posso tradurre. Sulla destra in cima c’è un link “invia messaggio”.

    Cerca “tatuaggi maialate” con google (non lo fare)

  8. Vittorio B. 27 febbraio 2011

    Invece il contadino deve googlare “necromassa” e chissà che non cambia sentimenti sugli alberi secchi.

  9. ste 27 febbraio 2011

    La necromassa va bene stesa per terra nel bosco, ma ritta nel paesaggio la considera da penello o da motosegha 🙂

  10. Vittorio B. 1 marzo 2011

    Un “morto in piedi” non è meno utile di un morto orizzontale – sembra – e sempre che sia di legno, ovviamente.

    Come se la cava il contadino come scultore?

  11. ste 1 marzo 2011

    In bosco non danno nel occhio ed è bello vedere il susseguirsi di tarli, formiche, funghi, buchi del picchio finché tutto crolla per terra e poi altri funghi e così via. Ma solo se è una pianta in qua e là, ma se un bosco ceduo non viene tagliata in tempo è brutto vedere la legna andar male (mentre si importa energia da tutto il mondo) – l’abbandono incontrollata crea un atmosfera sinistra.

    Ma sulla terra libera un pero secco, un cipresso secco li toglie, come la vite secca nella vigna.

    Dipende come intendi scultore. Non è mica per niente in grado plasmare un blocco con martello e scalpello, idem per la pittura o il disegno. Dall’altra parte vede il suo tutto il podere un po’ come una scultura nel paesaggio, con i cigli puliti e le piante in cultura (coltura?).

  12. Vittorio B. 7 marzo 2011

    Allora non sei tentato dal chainsaw carving?

  13. ste 7 marzo 2011

    Solo per far legna per la stufa…

  14. Stefania 9 marzo 2011

    E’ fantastico! L’unica osservazione che mi viene: sarà molto meno che *eterno*… Quanto durerà un albero secco prima che se lo mangino tarli e quant’altro? Però è bello… Io non ho aberi, ma la prossima piantina che mi muore sul balcone, la vedo gialla….

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi