Press "Enter" to skip to content

Tutte le verità sulle galline

Prima: non fanno le uova tutto l’anno. Quando le giornate gli sembrano troppo corte smettono; qui di solito non si vede uova fino metà gennaio quando le giornate si allungano. Per tanti anni il contadino ha pensato di mettere una lampada nel pollaio che allunga la giornata gallinacea per forzare la natura come si fa nell’industria alimentare: qualche giorno fa l’ha fatto. Uova 2-3 al giorno adesso, ma non si può sapere se è per la lampada o per la luce naturale in aumento.

La seconda verità è brutale: Le galline fanno le uova solo per un anno e mezzo. O meglio: dopo fanno meno, a volta anche uova troppo grandi. Sicché vengono smaltite, anche quelle bio. Il contadino non sa in Italia, la speranza è sempre di immaginarle nelle scatolette per gatti. In Svizzera per adesso le 1.700.000 galline esaurite/anno entrano nelle case: dalla presa di corrente. Ammazzati in unità mobili presso le aziende, trasformati in brodo che genera biogas che genera corrente.

Forse ci sono anche altre verità ma basta per adesso.

[Grazie alla volpe non invecchiano le galline qui]

14 commenti

  1. Ale 13 gennaio 2011

    Le sebright negli anni scorsi da me riprendevano a fare uova già da fine dicembre. Quest’anno invece per ora non ne ho trovata neanche una… Penso non dipenda solo dalla luce, ma non ne so molto di più.

  2. Harlock 13 gennaio 2011

    gallina vecchia fa buon brodo! …non buona corrente :-/

  3. ste 13 gennaio 2011

    L’ultima volta che hai mangiato brodo di gallina?

    @Ale: il tuo galletta canta (insomma, cantare forse non è la parola giusta); aspesso lei ora.

  4. laura 13 gennaio 2011

    Anche qui le galline, con le volpi che circolano, non hanno tempo di invecchiarsi…
    Per questo motivo le abbiamo tenute per molto a razzolare nella stalla, poi durante la raccolta delle olive le abbiamo rimesse a razzolare fuori in libertà e il risultato, sin da subito: uova a gogò! Non resisto a fare ciambelloni, frittate e sperimenti culinari vari! 🙂

  5. laura 13 gennaio 2011

    Un’altra verità da aggiungere alla tua lista è che quando le galline sono carenti di calcio, si mangiano le uova!
    Ma questo è risaputo…

  6. laura 13 gennaio 2011

    ho trovato in rete delle battute spiritose, alcune davvero esilaranti, sulle galline. 😀 http://www.drzap.it/A_galline.htm
    Lo so, non c’entra niente, è solo per rubare due risate. 😉

  7. monica 14 gennaio 2011

    le galline sarde di mia sucera ci han regalato ovetti tutti i giorni, in queste vacanze di Natale. Ma mia suocere se le è sudate, chè tutti i giorni cercava ortiche fresche di cui vanno ghiotte e “assicurano” la produzione….

  8. Harlock 14 gennaio 2011

    …non ricordo, ma non troppo tempo fa, e comunque è buono!
    Quando ero piccolo sempre, che mia madre le uova le vendeva.

  9. Massimo 14 gennaio 2011

    Altra verità (suina).
    Ogni giorno muoiono (non macellati) (in Danimarca) 25000 maialini da latte, circa 9.000.000 all’anno! Il 31 per cento della “produzione suina” muore prima di aver raggiunto l’età per la macellazione.

  10. ste 14 gennaio 2011

    Non so se è vero, ma ho sentito che la porchetta si fanno con i moribondi che non ce la fanno…

  11. alessandro 15 gennaio 2011

    si e’ vero se vai in allevamento a comperare una porchetta ti danno il maialino che ha
    minori aspettative il piu’ sfigato insomma

  12. joe 16 gennaio 2011

    Oggi ho mangiato brodo di gallina vecchia vecchia vecchia! Incredibile, lo strato di grasso nella pentola. Non bisogna esagerare ovviamente, un brodo così è quasi sufficiente per pranzo.

    Le galline hanno fatto uova tutto l’inverno,fino a qualche giorno fa. Solo oggi, su otto galline, ne ho trovato solo 1. Bah. Hanno un’anno e 1/2 circa, che sia stato ieri il loro compleanno? 😉

  13. Massimo 14 febbraio 2011

    Sempre in tema di maiali può interessare questo documentario

  14. ste 14 febbraio 2011

    Grazie del contributo. Un bel nome, Pig business…

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi