Press "Enter" to skip to content

Censito

Churchill diceva che si fida solo delle statistiche che falsificava personalmente, Berlusconi si fida solo d quelle da lui ordinate. Il contadino è stato scelto già a seconda volta come fonte dati per il Censimento del agricoltura e lo prende come onore, che la sua piccola realtà sposta qualche cifra dietro una virgola. Anni fa è venuto uno in persona, adesso ti implorano di farla online, ci vuole un ora buona e dopo altri dieci minuti per correggere gli errori tra SAU (superficie agricola utilizzata) e altre superficie dichiarate che non tornano mai, dove finisce un pascolo e comincia un prato, chi lo sa.

Volevano sapere molto: metodi di produzione, canali di vendita, uso del PC, manodopera e una cosa è quasi certa: pochi risponderanno onestamente a certe domande e non si fida mica del segreto statistico.

Curiosando nella banca dati dell’ISTAT si trovano le cifre dei veleni spruzzati:

Nel 2009 la quantità dei prodotti fitosanitari distribuiti per uso agricolo (pari a 147,5 mila tonnellate) è diminuita dell’1,6 per cento rispetto al 2008

Anche i principi attivi contenuti nei preparati distribuiti
per uso agricolo registrano una diminuzione, scendendo da 80,7 mila
tonnellate del 2008 a 74,2 mila del 2009 (-8,0 per cento)

6 commenti

  1. Alexander 7 gennaio 2011

    Beh, almeno i veleni sono in piccolissima riduzione… ma sarà vero?

  2. Laura 8 gennaio 2011

    “dove finisce un pascolo e comincia un prato, chi lo sa”, già! 😉
    Da quello che ne so, il censimento è stato inviato a tutti, a chiunque possiede un pezzetto di terra o degli animali… Tra reperire tutti i dati cartacei, compilare il questionario on line e correggere ciò che non tornava, ho impiegato un intero pomeriggio! Spedito giusto in tempo, due giorni prima della scadenza… 😀

  3. Ale 8 gennaio 2011

    Da noi arrivò tempo fa la lettera con il codice per fare il censimento online…. ma il sito non era ancora attivo. Poi ci siamo dimenticati e 2 giorni fa ci è venuto a trovare un addetto “per aiutarci” dicendo che online l’hanno fatto in pochi perchè molto macchinoso da compilare. Io non avevo cartamenti quindi siamo andati un po’ a naso e su consiglio suo per quanto riguarda le dimensioni ecc. Per il resto abbiamo dato la nostra situazione 🙂

    ciau, Ale

  4. barbara m. 9 gennaio 2011

    anni fa (molti) sono stata rilevatrice del censimento per il comune di Fucecchio. non ti dico le scene perché la gente non voleva far sapere le cose come stavano, benché il censimento fosse assolutamente anonimo perché la pagina con nome e indirizzo veniva inviata staccata da quelle dei dati.

    il massimo è stato un tale che teneva dei cavalli proprio lungo la via e insisteva per non dichiarali perché “ah, quelli.. no no signorina non li metta, tra pochi giorni li vengono a caricare e lì sparisce tutto”. quei cavalli lì l’ho visti minimo per altri 10 anni poi mi son scordata dov’erano ma vuoi vedere che son sempre lì? 🙂

  5. ste 9 gennaio 2011

    E io che credevo che sono stato scelto… infatti, “censimento” vuol dire tutti.

    Ma ora che si fa online l’anonimato è più sicuro! Pieno controllo! 😉

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi