Press "Enter" to skip to content

Quello che fanno con gli animali…

… alla fine tocca a noi. Testiamo i medicinali e altro sostanze, ma sopratutto stiamo per introdurre sistemi di identificazione che Orwell e Huxley non hanno neanche sognati. Nel nome della tranciabilità, della sicurezza alimentare e quant’altro.
Manca solo il terrorismo e la pedoficila come giustificazione.

E nessuno si oppone.

Finché è troppo tardi, pezzo alla volta procede quel mecchanismo che non ha mandante preciso, anche se possiamo definirle “forze oscure”. Ma come dice il nome, sono oscure e temono la luce. Portiamo alla luce queste azioni.

Il contadino ha imparato solo oggi che in teoria tutte le pecore dal 2009 dovrebbero avere un chip RFID dentro. Qui alcune informazioni per resistere.

4 commenti

  1. barbara m. 31 dicembre 2010

    boh, mi chiedo quando ‘sta benedetta crisi colpirà anche la burocrazia.
    pare che taglino tutto ormai, ma invece la burocrazia aumenta sempre, come un mostro che si autoalimenta senza bisogno di soldi.

    ah, andando OT, ti riporto una voce che mi è arrivata stamani. tra i cacciatori locali si vocifera di ripopolamento di lupi fatto in zona dalla Forestale per compensare l’esplosione di caprioli. solita leggenda metropolitana? sia come sia, buon anno 🙂

  2. ste 31 dicembre 2010

    Sì, è vero: dietro casa mia si trova uno dei tanti allevamenti di lupi dei forestali, hanno dei bei incroci con lupi siberiani 🙂

    Buon anno novo!

  3. Aldo 31 dicembre 2010

    ho letto larticolo sul microcip ma sono veramente ignorante,cosa ci guadagna lanimale con questo??
    e poi ho veramente goduto vedere che ancora una volta
    un paese(questa volta la Francia)ne sa piu di noi sulla
    materia….no non ce niente da fare noi siamo i migliori
    solamente in puttane froci e mafiosi,qiu non ci batte nessuno,viva l’Italia anche per questo nuovo 2011

  4. laura 1 gennaio 2011

    Tra registri da compilare e documenti vari, un’altra incombenza per gli allevatori…
    A noi sono stati inviati da poco i boli per le pecore, passate le feste chiameremo il veterinario della Asl per farglieli inserire…
    Lo facciamo per stare in “regola”, e non avere beghe, anche perché a primavera pensiamo di venderle tutte e non se ne parla più.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi