Vogliaditerra

24 dicembre 2010

Buon natale, come no

“Tu non hai un anima.
Tu sei un anima.
Tu hai un corpo”

si legge da Santaruina. Il contadino pignolone preciserebbe: “Tu non sei un anima, tu sei spirito e hai un anima e un corpo”. ma il concetto è quello.

Stasera una parte del mondo consistente festeggia la nascita di un bambino (anzi due per chi ha il seguito la scienza occulta), che raggiunto l’età di trent’anni era in grado di ospitare il Cristo, il Logos, nel suo corpo e nella sua anima per tre anni.

Fino ora era più importante il Gesù di Luca. Si riconosce dal fatto che si presta bene per lo Kitsch. In futuro dobbiamo imparare anche di conoscere il Gesù di Matteo (quello che assomiglia a Saviano).

Buone Feste!

Commenti:


  1. Grazie Ste,
    il canto è bellissimo, la situazione anche. Handel, giusto? Un carissimo augurio di ricchezza e verità anche a te e a chi vuoi bene. Marco


    Marco

  2. bello direi anche commovente pecatto che non e spontaneo,
    e una mesa inscena come tutta la nostra vitta oramai,
    comunque ti auguro pure io molta richezza interna e un
    buon anno


    Laqualunque

  3. Infine questa diffusa consapevolezza cancellerà il Natale industriale e lo shopping e ci sarà molta più luce per i prossimi venturi!
    Buon futuro a tutti e a te in particolare Ste e a tutta la famiglia


    meeme

  4. Buon Natale, Ste, a te e ai tuoi cari.


    laura

  5. tanti auguri Ste, a te, tua moglie e famiglia
    Barbara


    barbara m.

  6. Anche il telegiornale oggi era pignolone:
    la notizia:
    ” da oggi sappiamo che la musica fa bene non solo all’anima, ma anche allo spirito ”
    chiedo al parente che ti legge ( se glielo dico a voce non mi sente )che se dovessi andare in coma non dia retta ai dottori.
    Non mi mettere Mozart!!


    meeme

  7. QUAL’E’ LA DIFFERENZA TRA ANIMA E SPIRITO??!!


    meeme

  8. Azz, con bloc mauisc!

    Lo spirito è alla base di tutto, tutto è manifestazione di spirito in varie sfere o piani (eterico, fisico-materiale ecc). L’anima corrisponde più o meno al corpo astrale, dove vivono le emozioni, gli istinti, sentimenti e molto altro. Ma anche gli animali ne hanno uno; infatti possono provare paura, eccitazione e altro come noi.

    Se ho capito bene, che non è mica semplice.

    Se non erro la trinità dell’uomo spirito, anima e corpo fu abolito in un concilio nel ‘800 circa.


    ste

  9. No, non è per niente semplice, per quello ci vuole la maiuscola!
    Sembra semplice finchè rimane potenzialità di pensiero, quando devi
    esprimere ciò che intuisci arrivano le perplessità, se poi ti metti a leggere quel che si dice sull’argomento senti che sei ancora troppo giovane, ti ci vuole ancora qualche annetto, ci vuole tempo per assorbire/assimilare tutto.
    I vecchi che incontro sono meravigliosamente sintetici, i loro nipoti di solito sono così contorti!
    Il link è davvero interessante.
    Mezza umanità si immagina solo corpo, l’altra metà corpo e anima, per consuetudine.
    Se io penso alla mia anima la sento dove si appoggia la mano sulla fronte quando siamo disperati o concentrati, lo spirito come aria nei polmoni. L’anima è ” mia ” personale, lo spirito no. E lo spirito non sta dentro l’anima.
    Questa Trinità ora che me l’hai fatta notare mi sembra evidente.
    E che abbiano abolito lo spirito perchè l’uomo ci arrivasse da solo… lo capisco, per lo stesso motivo non si devono leggere troppo presto libri di “rivelazione”. L’uomo deve essere proprio libero! Deve vivere almeno metà della vita con una gran confusione fertile in testa!
    Pensavo che anche nei modi di dire c’è differenza tra anima e spirito.
    Una persona che ha uno spirito positivo, che fa battute di spirito, uno spirito libero… c’è aria..direi.. vento! e molta energia vitale…respiro.
    Alla frutta sotto spirito gli si allunga la vita!
    Chi ha un anima grande, un animo profondo, si ama con tutta l’anima…è caldo e chiuso.
    I paesi sono abitati da anime, se sono abitati da spiriti qualcosa è andato storto. Le persone si rianimano, mantengono corpo e spirito ma perdono coscienza.
    Eppure anima viene da anemos, ” vento, soffio “.
    L’anima è la coscienza e la manteniamo anche nel sonno come coscienza notturna, mentre sognamo.
    Nel coma l’anima deve essere la visione dall’alto di sè stessi.
    E’ l’anima che incontra le anime dei defunti a cui si è voluto bene, lo spirito rimane nel corpo come respiro artificiale.
    Questa anima che rimane cosciente di sè dopo la morte
    o che si rincarna con il suo bagaglio evolutivo perdendo la coscienza di sè,
    non si trova nella Bibbia, almeno che io sappia. Si dice che i morti sono consci di nulla.
    Eppure Gesù viene continuamente citato come Verità.
    Non resta che leggere il Vangelo di Matteo 🙂


    meeme

  10. Con lo spirito pensiamo, con l’anima amiamo.


    ste

  11. Mi sembra anche di pensare con l’anima,
    con lo spirito ci faccio il più il meno e il diviso 🙂
    Ma non faccio testo,sono troppo emotiva.
    Quando l’amore è sconvolgente esce dall’anima, si spiritualizza
    dove cammini.
    Quell’amore lì non è dell’anima perchè non è tuo,
    è di Dio.


    meeme

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,769 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi