Vogliaditerra

10 novembre 2010

Perdere tutto nel era del web 2.0

Ci basta poco, un trojan forse con un keylogger che ti legge la password (perché non usi Gnu/Linux magari) e se ne vanno gmail, youtube e tutti gli altri servizi gratuiti che usi del Colosso Google, com’è successo a Byoblu.

Se hai ancora una passwd tipo maria88 sarebbe ora di cambiarlo, intanto.

E una copia in locale delle cose che non vuoi perdere, ovviamente.

Commenti:


  1. San backup aiutaci tu!

    Purtroppo, ci si accorge della necessità dei backup solo quando si perde tutto, per un motivo o l’altro…

    Me ne sono successe di tutti i colori: dall’amico con la tesi di laurea fatta su un dischetto 1.44 che si smagnetizza, all’hardisk nuovo di pacca a cui dopo un mese si rompono le testine…

    Da allora, backup, backup, e backup. Sono diventato paranoico: – server di backup in raid5, che esegue i backup di tutti i pc in rete a casa mia, incluso mediacenter, e dei server web che gestisco più qualche applicativo dei clienti… Una volta al mese, dump di tutto in un hardisk esterno usb. Ed ogni 6 mesi, copia su DVD. Infine, l’hardisk usb, il server di backup ed i dischi sono in 3 luoghi diversi, distanti tra loro. E se vado via a casa qualche giorno, stacco uno dei dischi del backup server e lo do’ a mia mamma. Sono paranoico, ma ho già perso tanto e pagato tanto.


    Joe

  2. Non male come paranoia Joe, io lo sono molto meno. Il mio sito è in una chiavetta USB copiato ogni 6 mesi e in due HD differenti e poi c’è nel server. Quindi sono a 3 copie più un originale di cui solo una copia aggiornata in tempo reale. Poi il server ha un backup per conto suo fatto ogni giorno o ogni settimana, quindi siamo a 4 copie di livello diverso e con finalità diverse.

    Per quanto riguarda la posta la situazione è analoga ma nel server non ci rimane, solo copie locali, due copie in HD differenti e una copia in una chiavetta USB.

    Poi ovviamente ci deve essere una difesa dei dati per cui uso solo linux e distro non troppo diffuse (attualmente uso Pardus, una distro KDE turca molto bella e uso Mandriva). Difesa nelle password con password semplici per i siti di scarsa importanza e password casuali molto lunghe (tipo SndjHs843TdsnFjdsu53r87) per siti importanti.

    Quello che faccio di debole dal punto di vista della sicurezza è usare il servizio Sync di Firefox per memorizzare le password in forma crittografata sul server di Mozilla ma penso sia ragionevolmente sicuro.

    Anche i miei bookmark sono salvati su più luoghi e quindi abbastanza al sicuro. Certamente si può fare di meglio.


    Sandro kensan

  3. @sandro

    Ciao,
    ovviamente (lo davo per scontato) tutto e solo linux anche per me, non ci sono alternative. Hai ragione ad usare distro non diffuse (paranoia, paranoia!)… manca solo la criptazione dei dischi e ci siamo!

    Mi manca ancora una soluzione per i bookmarks comunque.

    SAluti
    JS

    PS: Grande Kensan! Leggo spesso il tuo sito.


    Joe

  4. Ciao Joe,
    grazie per la lettura del mio piccolo sito, mi fa piacere che a qualcuno interessi. Per i bookmark mi affido anche a Mozilla sync e credo che vengano criptati e mandati al server.

    So che c’è la possibilità di usare il proprio server come backup. Poi ogni tanto è bene fare una copia locale su un supporto diverso. Tu cosa intendevi con il fatto che ti manca una soluzione per i bookmark? In fin dei conti non sano dati molto sensibili. Certo un markettaro con quei dati ti fa un profilo completo ma questo è un altro discorso.


    Sandro kensan

  5. Visto che parliamo di backup: rsnapshot è il mio favorito.
    http://www.vogliaditerra.com/v.....-completo/


    ste

  6. E allora, visto che mi si colpisce sul vivo…

    Dopo anni e prove, script in bash, in C, in perl, in php in ruby ed in quello che vuoi, ho trovato la soluzione che è fatta a posta per me. Ripeto, per me. Backuppc. http://backuppc.sf.net

    Lo uso ormai da 4/5 anni sia in ambiente privato che in ambiente aziendale. Semplice, solido, fantastico. La caratteristica più bella è quella degli hard link, e può tenere anni di backup (confrontare documentazione). E’ GPL, quindi puoi anche smanettarci sopra, puoi crearti i tuoi script da eseguire prima e dopo l’esecuzione del backup etc etc etc etc. Veramente, per me, il massimo. Richiede come minimo un pc “vecchio” con un pentium 3 800mhz e 512Mb ram per avere prestazioni decenti, e dei buoni dischi. Il resto è oro colato!


    joe

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 75 queries in 0,747 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi