Vogliaditerra

28 ottobre 2010

Dentro fino il collo


C’è un ragazzo di ventidue anni in Svezia che interferiva con la programmazione della raccolta. Non ha preso le sue medicine e adesso è in ospedale col diabete grave. Vendeva macchine inesistenti su internet ma ora ha fatto pure il colpo grosso fregando centomila euro a una società.

Tutto questo la sua ragazza (quella sul olivo) l’ha saputo dal giornale svedese online (il contadino è sempre di più dell’opinione che per una vacanza vera bisogna rinunciare a ogni connessione). Quando esce dal ospedale tra sette giorni sarà solo per entrare in carcere.

Logicamente la ragazza non ha pace e deve tornare in Svezia e ha battuto il record assoluto in brevità di permanenza wwoof: 1 giorno. Da notare l’assenza di calzini con una tramontana che soffiava a cento l’ora. La ciliegina sulla torta della storia pesa: il suo fratello maggiore viva felicemente a Macao come giocatore di poker e ha fatto soldi a valangate.

Per tornare alle faccende normali: domani si va al frantoio con le prime 9 quintali. Le rese qui oscillano da 8% e 14%.

Commenti:


  1. ..meglio un morto in casa che uno svedese wwoof


    Uguccione da Lorenzana

  2. ti sei fatto scappare la svedese… adesso che era sola 😀


    Harlock

  3. Diabete e carcere non sono noccioline: un po’ di empatia per chi ha dei problemi seri, per piacere.

    Ste: Dai dati dell’anno scorso mi sembra di ricordare che un tuo olivo produce 5 Kg di olive in media: e’ possibile?

    Cosa succede della massa che resta delle olive dopo la spremitura?


    Geppetto

  4. Poi poteva essere mia figlia, ts ts.

    @Geppetto: no, di più. In media circa un chilo di olio/anno, che corrisponderebbe alla resa media di 14,5% a 7-8 kg, e ci sono sempre quelli che abbassano la media 🙂

    Con il resto fanno l’olio di sansa.


    ste

  5. Adesso recuperano anche il nocciolo sbriciolato, per usarlo come combustibile.


    Harlock

Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 76 queries in 0,748 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi