Press "Enter" to skip to content

L’amore impossibile non finisce mai

Messaggio in codice e citazione a memoria da Mine vaganti.

E’ uno dei film che da energia positiva (anche se è pieno di stereotipi e il pulsante “risata gratuita” viene premuto troppo spesso): la gente esce migliorata dalla sala.

Ferzan Ozpetek cerca di rendere normale molte cose, mica solo l’omosessualità e fa benissimo, auguri,

In Svizzera tira – come tutta l’italianiltà da Gianna Nannini a Gianni Moretti e si vede come tutti film esteri in lingua originale con sottotitoli: chi mancherebbero altro.

3 commenti

  1. Aion 3 settembre 2010

    Ciao Ste, pensa che io l’ho visto iera sera Mina Vaganti, una piccola coincidenza 🙂
    E’ un film molto simpatico..

    Ciao stammi bene!

    Aion

    PS: ma te che leggi i libri sugli esseri elementari, loro che dicono dell’omosessualità? Sono curioso, che poi qua in Italia non escono neanche tutti e io non so il tedesco mannaggia..

  2. ste 4 settembre 2010

    Da quel che mi ricordo dicono che il numero dei omosessuali è più o meno costante nei secoli, quello che cambia è la visibilità nel sociale e che è un complesso processo per risolvere certi nodi karmici, quindi di regola si nasce omosessuale. Se ritrovo la pagina aggiorno qui.

  3. Aion 4 settembre 2010

    Magari! Ti ringrazio.. 😉

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi