Press "Enter" to skip to content

Vacanze

Da ieri mattina il contadino è ufficialmente in vacanza dopo la partenza della wwoofer e della pastora.

Le vacanza si distinguono dalla vita normale quotidiana perché tutto è diversa, tutto ha un altro sapore. Adesso lui è solo con gli animali – compreso le diecimila mosche – e deve fare tutto. Alle sei a mungere, poi colazione, pascolare, cogliere la roba nel orto, far formaggio e ricotta, pranzo, un bel pisolino, sistemare casa, portare in giro gli avanzi dell’orto e la ricotta e pascolare ancora le pecore dalle sette fino le dieci e qualcosa di sera, chiudere le galline e governare la capra e i dieci gatti (già: perché ancora non sei venuto a prendere un gattino o due??).

Cena che come adesso finisce dopo le undici.

E si è dato il compito di fare tutti giorni una foto della luna.

Nessuno che ti da noia, a parte te stesso.

4 commenti

  1. Laura 20 luglio 2010

    buone vacanze lavorative…

  2. Antonio 21 luglio 2010

    Grandissimo contadino… sei l’uomo del presente futuro…

    ps: ti invidio…

    ciao da un impiegato cittadino di tradizione e aspirazioni contadine…

  3. barbara m. 21 luglio 2010

    eh pensa se invece che le pecore dovevi mungere le 10.000 mosche! :-PP

    (fosse per me il gatto lo prenderei al volo, però per ora siamo troppo nello stretto, qui è sicuro che il nostro ‘gattino’ di 6kg un micio piccolo se lo mangia)

  4. Uguccione da Lorenzana 21 luglio 2010

    Sei più impegnato del ns presidente del consiglio… passiamo per un saluto ad agosto.

Commenti chiusi.

Pure qui si usano dei cookie... Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi