Vogliaditerra

pensieri agricoli

Archivio di luglio 2010

30 luglio 2010

C’è interesse per te

Qui la lista di chi scaricava i 100 milioni di profili di Facebook che uno bravo ha collezionato.

Si parte da Apple per BBC a Disney, special guest: Halliburton, poi Intel, Lucasfilm, Mcafee, Mitsubishi, Motorola, Pepsi Cola, Scientology, Symantec e Vodafone tra altri. Pure l’UN.

[via fefe’s blog]

28 luglio 2010

Politici e internet: la verità

Il problema è che questi tizi hanno una voglia tremenda di scrivere leggi che riguardano la rete.

28 luglio 2010

Arnica D6 o la paura di togliere la garza

Il fatto è che finalmente hanno battuta il farro e c’era da pressare la paglia, ma stamattina però è venuta questa coppia di neozelandesi, wwoofer in un poderone vicino per imparare come si fa il pecorino e quindi la mattina si è “persa” (da un punto di vista, da un altro era tutto un guadagnano per tutti) tra latte, caglio, formaggio, siero, ricotta e la paglia l’ha pressata solo di pomeriggio, poi s’era bloccata la pressa e lui ha messo la mano dove non doveva stare nei tentativi di capire dove stava il guasto. Forse partirà l’unghia, vedi titolo.
Tutta la furia derivava del fatto che danno acqua per domani mche farebbe anche un gran bene, solo che la paglia starebbe bene pressata e portata a casa e messa sotto il nylon. Prima del buio due viaggi a casa ha già fatto, lavorando in quelle condizioni.

L’uomo (compresa – e di più – la donna) è molto abile di adagiarsi alla situazione attuale.

Morale della favola: vuoi fare prima e essere veloce e invece ti ritrovi handicappato e a rallentatore per giorni magari settimane. Troppi pensieri guastano i lavori.

Detto questo: la paglie è un concentrato di sole. Porta luce nella stalla d’inverno, e il capello di paglia protegge contro il sole perché è di sole pura anche lui. Altro che ‘sti occhiali neri.

27 luglio 2010

Ground shots

Di questo cerchio vale la pena di vedere gli scatti da terra.

27 luglio 2010

Gli hacker buoni

Hanno cambiato la homepage del European Climate Exchange – il sito web che si occupa del trading dei certificati per poter inquinare secondo il protocollo di Kyoto; la pagina era questa.

27 luglio 2010

Kusturica a Pontedera

Prima ha preso un premio poi ha suonato con il No Smoking Orchestra gratis (grazie Comune) e il contadino s’è divertito per bene insieme a molti altri. Kusturica in versione Clapton con barba alla gitarra o alla seconda batteria non era il protagonista sul palco, lo erano il cantante e sopratutto il violinista che stava mai fermo.

Fa un certo effetto sentire e ballare il rock serbo proprio davanti alla Piaggio nei giorni d’oggi.

26 luglio 2010

Scaricare documenti segreti guerra Afghanistan

Questo post è solo un test per vedere quanti cercano i Documenti segreti resi pubblici tramite il sito wikileaks. Il file è un spreadsheet excel, e il Guardian lo offre qui.

Sembra che non si può più controllare bene come prima le informazioni sulle guerre in atto, e questo è un bene.

26 luglio 2010

Tempi duri per la Chiesa

Dopo i scandali dei pedofili protetti e riciclati per decenni ci mancava solo il prete che adesca una 15enne in chat e fa sesso con lei sulla Tangenziale.

26 luglio 2010

Il ritorno della metcalfa


Proprio ieri se n’era parlato con l’apicoltore e oggi il ronzio delle api trai rovi accanto la vigna. Sembra che quest’anno la metcalfa si stia riprendendo, bene per le api, bruttino per le piante che coperto di melata (Honigtau in tedesco, rugiada di miele) diventeranno nere di fumaggine in giro di un mese. Era quasi completamente sparita dopo la lotta biologica introducendo la Neodryinus typhlocybae.

A proposito di miele: Secondo lui era meglio se lasciava le api qui invece di portarle nell’Appennino – fallito completamente il raccolto del Castagno. Erano tutti malati, nessuna fioritura. Quindi anche niente castagne.

26 luglio 2010

Un piccolo intervallo e poi…

…altri due cerchi nel grano da segnalare.

Roundwayhill
Whitehorse
(troppa gente anche lì…)

25 luglio 2010

Nuvole nel cielo limpido

Ieri l’aria ha cambiato di molto, e anche la luce; i meteorologi lo chiamano goccia fredda.

EDIT: Visto il cielo com’era oggi a mezzogiorno il contadino ha allungato un po’ il video.

24 luglio 2010

La forza della massa

Il contadino sente che sono morte 18 persone durante un evento moderno che si chiama “Love Parade”, molto famoso anche nella sua città natale, più o meno fa “bumm-bumm-bumm” nello torace mentre gli orecchi sono già andati in tilt.

Una volta ha vissuto una situazione che può condurre a questo, era quando la polizia zurighese ristrinse i manifestanti in vicoli della citta vecchia con carri lanci acqua e gas lacrimogeni, anni ’80.

Tutti si comportavano come animali: cercare di sfuggire, sopravvivere, calpestando ogni cosa o ogni essere umana che hai di fronte, una goccia in un mare di gente. Se caschi per terra sei morto.

Il consiglio è di non seguire le masse, mai.

Edit: Sarebbe, che siamo tanti nel mondo oggi e si fa presto finire in un posto con troppa gente organizzato male.

Il contadino spera che i diciannovi giovani non sono morti in vano; che questo evento triste ci insegna qualcosa: Il ritorno a un mondo più piccolo forse , a eventi meno megalomani e più intime, forse.


Disclaimer

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore declina inoltre ogni responsabilità per un eventuale cambiamento di vita, anche drastico, come effetto collaterale di una navigazione incontrollata all'interno del sito. Punto. E ci vuole pure una pagina con le norme sulla privacy.


Vogliaditerra funziona con Wordpress - 64 queries in 1,276 secondi | Layout (modificato) da GPS Gazette

Continuando navigare nel sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi